RINGWORM : Birth is Pain

RINGWORM : Birth is Pain
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
RINGWORM : Birth is Pain

Cattivi, assolutamente cattivi i Ringworms che ritroviamo in questo nuovo “Birth Is Pain”. Non che prima fossero dei teneroni, no di certo, ma in questo lp ciò che più risalta dall’ìnizio alla fine è l’aggressività della band. Ecco così serviti venticinque minuti di musica mozzafiato, di ritmi veloci ma anche lenti e cadenzati, di cambi di tempo, di doppio pedale bello tosto, di chitarre rigorosamente distorte (forse con troppe frequenze medie) e dalle linee vocali disperatamente incazzate. Se non vi è ancora chiaro il discorso li potete collocare nel gruppo della famiglia Victory accanto a Blood For Blood e Hatebreed per esempio. Dalla opentrack The Sickness, nella quale affiorano ricordi sonori dei Black Sabbath, fino all’ultima traccia Wallow (un po’ particolare, viste le sonorità dark-psichedeliche) sentirete insomma pestare e sbraitare il quintetto americano in pieno stile hardcore-thrash arrivando in alcuni casi a domandarvi se i Ringworm abbiano perso per strada un po’ di fantasia. Il disco è quindi per quelli che badano più alla quantità che alla qualità… Tracklist: The Sickness – Take Back What’s Ours – Birth Is Pain – Madness Of War – Amputee – Dollar Whore – Self-destruct – Endless Cycles – Again And Again – I Can See – Wallow


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: