Ritornano i MeatForDogs con il nuovo cd

Ritornano i MeatForDogs con il nuovo cd
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Ritornano i MeatForDogs con il nuovo cd

Terzo album per i Meat For Dogs e quinto capitolo discografico (se consideriamo anche il 7″ “Ritorno Alla Realtà” – che conteneva 6 brani – ed il mini CD “Meat For Dogs” – composto di 8 tracce) per una delle più longeve formazioni della nuova ondata punk dello stivale. Attivi sin dalla prima metà degli anni ’90, i nostri si sono fatti le ossa sui palchi di mezza Italia, realizzando già due consideratissimi album quali “Il Grande Bluff” (Vacation House, 2000) e “La Fine Delle Favole” (Agitato Records, 2005). Con “Il Gioco” è evidente il salto di qualità compiuto dal quartetto di Catanzaro, che oltre alle classiche influenze punk melodiche, incamera anche elementi classici del rhythm‘n‘blues, servendosi di una sezione fiati (tromba,trombone,sax baritono) quanto meno appropriata.

Curatissimo anche l’aspetto ritmico, laddove l’ingresso del nuovo batterista Emanuele oltre ad aver portato una ventata di freschezza ha contribuito a rinsaldare finalmente le fila della band.

I testi – rigorosamente in italiano – rimarcano il vissuto del gruppo, sempre legato ad una dialettica e ad una poetica di strada. Si può definire ‘Il Gioco’ il disco della maturità per i Meat For Dogs, partiti agli esordi sulla falsariga delle più blasonate formazioni punk melodiche americane – i padri putativi Ramones e gli epigoni Queers e Screeching Weasel – ed oggi più prossimi ad una sensibilità rock tout court.

Tutto questo mantenendo uno spirito sempre leggero ed un’attitudine incompromissoria, rivelando già nel titolo quale sia la loro forma più alta di intrattenimento: un gioco per l’appunto. Una maniera come un’altra per recriminare i loro trascorsi più adolescenziali, fomentando una vena lirica e musicale mai sopra le righe. L’essenzialità di un gruppo che si ritrova finalmente, nel quindicesimo anno dalla sua formazione, con un disco compiuto e prodotto secondo i crismi del genere, senza lasciare nulla al caso.

Il disco è stato registrato presso i Soundfarm studio di Gianluca Molè dove il gruppo aveva già registrato “Il grande bluff”.
www.meatfordogs.it


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: