Shandon e Collywobbles al Maggio Pavese

Shandon e Collywobbles al Maggio Pavese
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Si lo so, siamo a Luglio, ma nella bassa ci piace fare le cose strane. Scherzi a parte, il Maggio Pavese era fino a tre anni fa una manifestazione musicale che si teneva nel fossato del castello visconteo di Pavia, appunto a maggio, dopo tre anni di inattività dovuta a disagi vari un gruppo di ragazzi ha deciso di rimboccarsi le maniche e di far tornare a vivere il Maggio Pavese attraverso una campagna di crowdfunding, ne abbiamo parlato QUI.
Un bel sabato sera di quelli afosi e pieni di zanzare, con le strade deserte per via della partita, decidiamo di uscire a prendere un po di caldo, il fossato è una location splendida e suggestiva, ed i ragazzi del Gi.P.Pa (Giovani Protagonisti Pavia) si sono dati davvero un bel da fare per organizzare al meglio l’evento, so che il giorno prima c’era Immanuel Casto con un bel muro di gente, al contrario di oggi che, complice appunto la partita, di gente al mio arrivo ce n’è davvero poca. E’ prestino, infatti gli Shandon stanno ancora facendo il soundcheck, ma non disperiamo.
Ci sediamo al tavolo per magiare qualcosa e recuperare liquidi, nel frattempo si aggirano pirati (che regalano pure un lecca-lecca alla mia bimba, di loro mi fido!) ed inizia ad arrivare qualcuno alla spicciolata, sono quasi le 22.30 e la partita è ancora in corso, e anche se i ragazzi hanno ottenuto una deroga per suonare fino all’ una i Collywobbles devono iniziare, è la prima volta che li vedo live e sono curioso, avevamo recensito il loro terzo EP Fundation Ska tempo fa e finalmente riesco a vederli. Devo dire che anche live si confermano ottimi musicisti, divertenti e coinvolgenti, precisi e le due voci fanno saltare i pochi ai quali fotte ‘na sega della partita, suoni pressoché perfetti e un bel 40 minuti buoni di ska di ottimo livello mi fanno dimenticare perfino le zanzare che ormai sono arrivate all’osso (e ce ne vuole!!!!), complimenti ai ragazzi!

Nel frattempo pure i rigori…la gente tarda ad arrivare ma non si può più aspettare, gli Shandon sono già sul palco ad attaccare con Vampire Girl, erano 10 anni buoni che non li vedevo, ma Olly ed i ragazzi mi sono sembrati da subito molto in forma, felici ed entusiasti. Pezzi nuovi misti a vecchi cavalli di battaglia uno dopo l’altro a mitraglia, per uno show tutto grinta e divertimento che da subito fa ballare i fans presenti della vecchia e nuova generazione.
Non sono mai stato un fan accanito, però i dischi tranne l’ultimo ce li ho tutti e personalmente ho molto apprezzato il loro concerto e la loro voglia di suonare, tecnicamente perfetti e ragazzi presi decisamente bene, mi sono divertito parecchio.

Per concludere voglio fare i miei complimenti ai ragazzi del il Gi.P.Pa, che dopo 3 anni hanno deciso con coraggio e dedizione di ridare vita a questa bellissima festa che è il Maggio Pavese, sempre all’altezza della situazione dietro alla friggitrice come dietro al mixer e sempre con un bel sorriso sulle labbra, con la speranza che questa bella esperienza possa continuare ancora a lungo. In bocca al lupo ragazzi!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: