STAVESACRE

STAVESACRE
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
STAVESACRE

E’ la prima volta che sento di parlare di questa band che è appena passata su Nitro Records, label di proprietà di Dexter Holland leader degli Offspring, dopo aver prodotto tre album per Tooth & Nail Records. Sono sempre incuriosito dalle nuove band e soprattutto da quelle Nitro che ogni volta mi sorprendono perchè all’interno della label non vi è alcuna continuità di sound tra le varie band e quindi non sò mai cosa aspettarmi. I Stavesacre sono una band di Orange County (luogo che ha dato i natali anche ai mitici Guttermouth per intenderci) e la loro è una musica alquanto particolare. Mi trovo in grande difficoltà nel definirli poichè il loro sound sicuramente non rientra nei canoni del punk, intendendo per punk quell’insieme informe di sound della scena“underground” internazionale. Purtroppo l’unica definizione che mi sovviene, è che in qualche modo ritengo pertinente, è post-grunge/garage, anche se sò di non offrire una precisa indicazione su questa band. La critica mondiale ha bollato questa band con la definizione di “Christian Band” poichè i loro testi rientrano nell’ambito della religiosità cristiana è ha scatenato un putiferio di commenti e critiche su cosa significhi veramente questo. A mio parere trovo i testi molto significativi e li trovo una band da non sottovalutare in un’epoca in cui il “punk for fun” e l’idiozia impera. Sfortunatamente però anche chi cerca di mandare un messaggio più profondo e interessante viene subissato di critiche, magari se avessero fatto il solito punk disimpegnato sarebbe stati sicuramente più apprezzati… L’album come ho già detto è fatto di suoni rock con venature post-grunge a tratti garage. Potrei definirli un incrocio tra Smashing Pumpkins, Tool e per rimanere in tema Nitro A Fire Inside. Il cd si apre con la splendida “Witch Trial” che è tra le migliori dell’album . Da sottolineare anche “Island” con un splendidi cori e “Why do the good people suffer” canzone più veloce e potente dell’album. Una band che sicuramente si fà apprezzare dagli amanti di sonorità più complesse del tre accordi e che dai palati più fini non verrà di certo disdegnato…


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: