StrungOut: tornano ad Aprile in Italia

StrungOut: tornano ad Aprile in Italia
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
StrungOut: tornano ad Aprile in Italia

STRUNG OUT

Ci sono band che hanno milioni di fans, che a mala pena sanno che genere di musica fanno. E ci sono band che hanno poche centinaia di fans, che sanno a memoria ogni canzone di ogni singolo album, che si tatuano il simbolo della loro band preferita, quasi fosse un rito. Loro sono partiti dalla seconda categoria, ma la loro schiera di devotissimi si sta diffondendo a macchia d’olio…e un motivo ci sarà!

www.strungout.com www.myspace.com/strungout

23 APRILE @ FILLMORE, PIACENZA
24 APRILE @ ROCKPLANET, PINARELLA
25 APRILE@ FUCINA CONTROVENTO, MARGHERA
Nel 1992 cinque ragazzi californiani decidono di formare una band, suonare punk rock e divertirsi producendo musica. Cose che fanno molti ragazzi, in ogni paese del mondo, per sfuggire alla monotonia della vita, ma per questi ragazzi la vita riserva qualcosa di meglio che suonare in uno scantinato o nel garage di famiglia. Dopo appena due anni gli Strung Out diventano una delle prime band a firmare per la neonata Fat Wreck Chords di Fat Mike dei NOFX, e nello stesso anno registrano il loro primo album “Another Day in Paradise” (1992, Fat Wreck) che fa guadagnare al gruppo la reputazione di band più veloce del panorama punk rock, talmente abili che vengono addirittura accusati di registrare i pezzi in modo più lento, e di velocizzarli poi in post produzione (cosa subito smentita dagli innumerevoli concerti che hanno seguito l’uscita del disco). L’album seguente “Twisted By Design” mostra una chiara crescita musicale e personale della band, creando un album ancora chiaramente punk, ma che ricerca suoni più duri e oscuri. Forse è questo il motivo che porta il bassista Cherry a lasciare la band, venendo sostituito da Chris Aiken. La nuova formazione cambia drasticamente stile: più oscuri e più hardcore come nel primo EP della nuova formazione “The Elements of Sonic Defiance”, che mostra chiaramente la direzione che ha scelto la band. Nel 2002 esce l’album seguente “An American Paradox”, un album potente, veloce, estremamente complesso e maturo, un successo che porta la band nell’Olimpo dell’hardcore.
Con “Exile in Oblivion”, album dedicato all’ex-compagno Cherry morto nel 2002, gli Strung Out mostrano una crescita ancora maggiore, non sono più dei ragazzi che vogliono divertirsi, ma che hanno fatto dell’hardcore una scelta di vita.
Nel 2007 esce l’ultimo album, “ Blackhawks Over Los Angeles”, in cui del punk da cui sono partiti non rimane traccia, e le chitarre hanno chiare attitudini metal. L’attività degli Strung Out non si limita alla registrazione di ottimi album: i loro live sono forse la cosa che meglio caratterizza la band. Un concerto degli Strung Out è qualcosa di epico, travolgente, che non si dimentica in fretta: forse non è un gruppo che vende milioni di album, ma un concerto degli Strung Out è quasi sempre sold out!

23 aprile @ Fillmore, Piacenza
24 aprile @ Rockplanet, Pinarella di Cervia
25 aprile @ Fucina controvento, Marghera

Clicca e vinci con Punkadeka!… In palio i biglietti del concerto:
Per vincerli manda semplicemente una email acontest@punkadeka.it indicando i tuoi dati e la data per la quale partecipi!
(i vincitori saranno avvisati via email 3gg prima della data del concerto)


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: