SUM 41: All killer no filler

SUM 41: All killer no filler
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
SUM 41: All killer no filler

Ultimamente sono praticamente ovunque, due video, copertine e sampler vari. Il primo video (quello di Fat Lip, nda) mi era piaciuto molto, poi, dopo averli visti suonare dal vivo a Supersonic e aver visto il secondo video (In Too Deep, nda) l’entusiasmo era decisamente scemato. Li avevo già catalogati come un gruppetto da una canzone e poi basta. Il disco invece suona decisamente bene. Sarà per lo zampino di quel Jerry Finn che mixò quel capolavoro di Dookie, o per chissachè, ma devo proprio dire che mi piacciono. Abbastanza indefinibili, usano i cliché del punk-rock, mischiati a quelli del metal (si proprio del metal…andatevi a sentire Pain For Pleasure, il pezzo che chiude il disco per crederci!) il tutto condito da una vena pop che rende tutto molto leggero e digeribile (forse troppo). Certo non sono nulla di nuovo, ma, se devo essere sincero, mi aspettavo di peggio. Fat Lip resta uno dei pezzi migliori, mentre In Too Deep, a mio avviso, è il peggiore. Non manca il pezzo veloce, Never Wake Up, e nemmeno la traccia multimediale, con tanto di due video (Fat Lip e Pain For Pleasure) e i tagli del backstage di Fat Lip. Resta il dubbio della pessima prestazione a Supersonic, ma devo dire che nessuno in quel programma mi ha entusiasmato, e penso sia proprio il programma che ha quel suono terribile. Forse un po’ troppo montati dai media, ma non è colpa loro, cerchiamo di trattarli come un normalissimo gruppo e non come fenomeni, secondo me vale la pena vedere cosa sanno fare …questo è solo il loro secondo disco! TRACKLIST:
1 introduction for destruction 2 nothing on my back 3 never wake up 4 fat lip 5 rhythms 6 motivation 7 in too deep 8 summer 9 handle this 10 crazy Amanda bunkface 11 all she’s got 12 heart attack 13 pain for pleasure


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: