TABLOID PLAY / BLOODLINE: The T.P. VS The Bloodline

TABLOID PLAY / BLOODLINE: The T.P. VS The Bloodline
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
TABLOID PLAY / BLOODLINE: The T.P. VS The Bloodline

La piacentina Brutus records sta imponendosi qualitativamente come una delle migliori etichette a livello europeo nel campo dello street punk /oi.
Una delle sue più recenti produzioni è questo split CD condiviso tra i piacentini BLOODLINE e i TABLOID PLAY di Tokyo, che le fanzines di mezzo mondo indicano come una delle più valide punk-oi bands giapponesi.

I BLOODLINE, che hanno già un seguito piuttosto nutrito in tutt’Europa e persino in Australia, propongono un’efficace miscela di street punk e hard rock anthemico e hanno già inciso un bel CD in proprio nel 2002 per la britannica STEP ONE .
Stilisticamente il loro è puro street rock’n’roll influenzato sia dalla “roughness” di oi bands storiche come COCK SPARRER ed OPPRESSED sia da certo anthemic hard rock’n’roll “stradaiolo” americano degli anni ’80 (TWISTED SISTER in primis).
Sono a mio avviso nettamente migliori tecnicamente della stragrande maggioranza delle oi-core bands di oggi , ascoltare ‘Kids Gone Wild’ o ’Never Run Away’ per farsi un’idea. Molto indovinati certi “guitar solos” che infarciscono il loro sound.

Mi sono piaciuti moltissimo i TABLOID PLAY. Il loro punk-oi è molto “catchy” e si ispira totalmente alle primissime cose dei BUSINESS o degli EJECTED ed in genere ai suoni della seminale compilation 1981 “Carry On Oi”.
Davvero un’ottima band, grandiose la opening track ‘Raise The Curtain’, ‘Break Up’ e soprattutto ‘Pride And Usual Things’, pura energia punk rock/oi con bellissimi cori . Per gli amanti dell’ old style.
Molto bravi.
Il disco è multimedia e contiene anche un loro live video, “The Boy of Liberty”.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: