TEENAGE BOTTLEROCKET: They came…

TEENAGE BOTTLEROCKET: They came…
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

TEENAGE BOTTLEROCKET: They came…

I Teenage Bottlerocket posso affermare senza paura di esseresmentito sono la migliore pop-punk band in circolazione negli ultimi anni e sisono meritati tutto il loro successo sfornando due album assolutamente perfetti(“Warning” – “Total device”) e continui tour che li hanno visti venire atrovarci qui in Italia per ben due volte con show travolgenti e indimenticabili(presente a Roma due volte!)

 

Il loro passaggio su Fat Wreck mi spaventava un po’ perchéavevo paura in una loro deriva verso il sound dell’etichetta di Fat Mike, cosache era successa già ad altre band in passato. Passata la paura dopo i primi 30secondi il disco parte potente con il singolo “Skate or die” che non sapreicome definirla se non la classica canzone ramonesiana dei Teenage Bottlerocket.Da li in poi è un continuo dei classici inni Bottlerocketiani!

 

In questo disco troverete tutte le melodie e i ritornelliche vi sono entrati in testa nei precedenti dischi, forse però è proprio questoil problema. Sembra quasi che la band abbia trovato una formula matematica sulcome creare perfette pop-punk song e da lìabbia iniziate a sfornarle in serie amò di catena di montaggio.

 

Sia chiaro che non sto criticando il disco, in sé èassolutamente perfetto in ogni sua sfaccettatura. Il problema è proprio questaperfezione, non vi è stata quella crescita della band che mi sarei aspettato. Hotrovato più una band che ha paura di crescere forte ormai di un sound unico cheli contraddistingue. Ad esempio “Not ok” è quanto di più scontato si possasentire se si è un loro fan.

 

Un piccolo appunto gli va fatto per essersi spudoratamenteispirati ai Pointed Sticks di “Out of luck” trasformandola addirittura nellatitle track del disco, più spudorati e sfacciati di cosi non potevano.

 

Sicuramente all’interno del disco si trovano pezzisuperlativi e la media generale è altissima, questo non significa però che illoro giochetto non si scoprirà mai. Per questo disco il cuore la fa ancora dapadrone e rimbambirò i pochi neuroni della mia testa con il loro pop-punk, nonso però ancora quanto durerà questa magia.

 

Fintanto che dura lunga vita ai Teenage Bottlerocket!

 

Voto: 7 ½ (se “Theycame from the shadows” vi è piaciuto sbrigatevi a procurarvi i precedenti!)

 

Tracklist:

 

1: Skate OrDie

2: Don’tWant To Go

3: BiggerThan Kiss

4: Do What?

5: Not OK

6:Forbidden Planet

7: Call InSick

8: FatsoGoes Nutzoid

9: WithoutYou

10:Tonguebiter

11: Be WithYou

12: TheJerk

13: TheyCame From The Shadows

14: Todayo


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >