THE BRIGGS: Leaving the ways

THE BRIGGS: Leaving the ways
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

THE BRIGGS: Leaving the ways

Purtroppo questa band non è ancora distribuita in Italia e trovare i loro dischi è impresa assai ardua e difficile. Loro sono californiani e si chiamano The Briggs ma quel che più importante è che mantengono vivo più che mai un genere molto bistrattato ultimamente come lo Street Punk. Di giovani band che fanno Street Punk ormai ve ne sono veramente poche sia in America in cui domina il SoCal Punk ma soprattutto il pop-punk di stampo Mtv sia in Europa che ci mangiamo tutta la merda che ci arriva dagli Stati Uniti.

I The Briggs in questo mini-cd sparano 6 missili di rara potenza e melodia. Un vero e proprio concentrato di energia in cui rivive lo spirito di band come Sham 69, D.O.A. e scusate se poco The Clash.

Voce acre e tagliente, batteria potente che ti spacca timpani e chitarre e basso che coordinano tutto, insomma una formula dal risultato strabiliante credetemi. Dopo aver versato lacrime amare per lo scioglimento di una delle mie band street-punk preferite i “Voice of a Generation” posso finalmente consolarmi con questa band che sono sicuro saprà deliziare le mie orecchie bisognose di buona musica.

Solitamente 6 canzoni sono un pò poche per dare un giudizio su di una band, questa volta invece sono state più che sufficienti per farmene innamorare e farmi dire che questa band sarà la rivelazione della scena punk odierna e che la metterà in culo a tutti quei fichetti che si atteggiano a nuovi Dei del Punk Rock.

Il mio consiglio è di cercare questo disco…e se proprio non riuscite a trovarlo penso che i The Briggs non si offenderanno proprio se scaricate il loro mini!
Voto: 8 –


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >