THE DONNAS: Turn 21

THE DONNAS: Turn 21
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THE DONNAS: Turn 21

Preparatevi.. Le Donnas sono tornate!
Le quattro amiche quattordicenni sono cresciute, molto è cambiato dal precedente lavoro, innanzi tutto la produzione; si sono autoprodotte con la collaborazione del loro inseparabile tecnico del suono Robert Shimp che le segue in tutte le loro movimentate esibizioni.
Nei quattordici brani di “Turn 21” (Are You Gonna Move it for me, Do you wanna hit it, 40 Boys in 40 Nights [il primo singolo], Play My Game, Midnite Snack, Drivin’ thru my heart, You’ve got a crush on me, Little Boy, Don’t get me busted, Police Blitz, Hot Pants, Gimme a ride, Living after midnight, Nothing to do) ci si accorge fin dall’inizio dell’ aumento di velocità e potenza dei ritmi rispetto agli esordi Pop-Punk modello Ramones (nonostante non abbiano perso le caratteristiche), resteremo affascinati dalla voce sexy di Donna A (Brett Anderson) e non riusciremo a rimanere fermi con il divertente Rock’n Roll scatenato dai Riffs della chitarra di Donna R. (Allison Robertson figlia del chitarrista professionista Baxter Robertson … tale padre tale figlia [forse anche meglio]);… qualche traccia ricorda molto i Kiss, ma sarete voi a giudicare, non vi resta che comprare il cd e aspettare qualche mese per vederle dal vivo in Italia… non mancate all’appuntamento!
Degne di nota, tra le altre, la cover dei Judas Priest’s “Livin’ After Midnight” e il PunkRock di “Little Boy” ..naturalmente non manca la ghost Track a sorpresa!
Let’s Rock’n Roll… baby!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: