THE FAIRLANES vs STINKING POLECATS

THE FAIRLANES vs STINKING POLECATS
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THE FAIRLANES vs STINKING POLECATS

Finalmente sono riuscito ad estrarre dal caricatore dello stereo questo cd, ormai usurato dagli ascolti; sto parlando dello Split Cd The Fairlanes vs Stinking Polecats; la Winona records ce lo presenta come una emozionante competizione punkrock: USA vs ITALY… Apre il cd il quartetto americano, che ci propone del PopPunk senza particolari spunti di originalità, che segue lo stile melodico dettato ultimamente da diverse bands “emo” (tipo Ataris per intenderci); con qualche estremizzazione di hardcore molto melodico in canzoni come in “One in a billion” e “Friday Night”, nel complesso delle sei canzoni, il risultato è comunque molto orecchiabile. Alla settima traccia la palla viene passata ai piacentini Stinking Polecats, “Valentine to me” lascia subito intuire che siamo passati ad un classico PunkRock/PopPunk in stile Ramonesiano, definirlo classico risulta però molto riduttivo, infatti gli Stinking Polecats aggiungono quel tocco di originalità che manca ai Fairlaness variegando le canzoni con spunti del primo Rock anni ’50. Ascoltando i pezzi è impossibile annoiarsi, poichè sono piuttosto differenti tra di loro, (diversità data anche dal fatto che Luca e Chris si alternano come voce del gruppo) troviamo la bella e veloce “You’re a Loser” (presente anche sulla compilation “Italia Punk 2000”) la trascinante “Ooh hop”, “Nice’n’ Sleazy’s” e, “dulcis in fundo” due ottime e coinvolgenti canzoni romantiche “Claire” e “Lucy B.”… insomma i colli piacentini oltre al Gutturnio (il buon vino D.O.C.G.) ci offrono dell’ottimo PunkRock che soddisferà anche i palati più esigenti…


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: