THE GENITALZ

THE GENITALZ
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THE GENITALZ

Il cd si presenta bene, con un artwork impeccabile che si rifà all’immaginario Rock’n’Roll: copertina nera con le fiamme e sul retro una pin-up molto anni ’50 disegnata, sempre in campo nero (e viola)…e la musica? Spettacolare! “When outside” parte con una parte solistica di chitarra incredibile, molto semplice ma efficacissima, e ha una melodia vocale irresistibile…con dei controcori da brividi.Tutto il cd si muove su queste coordinate: su una base ritmica che ha la velocità del pop-punk e i rallentamenti tipici dell’emo vengono inserite delle melodie da pelle d’oca con quei controcori che sono il vero tocco di genio.In altre recensioni sono stati paragonati a Screeching Weasel e al pop-punk americano, ma quella è solo la base di partenza da cui poi si sviluppa il sound dei Genitalz con elementi emo, rock’n’roll e delle sfaccettature di rock inglese (avete mai sentito gente come The Wildhearts, Terrorvision, e 3 Colors Red?) più che altro nelle scelte melodiche di Mon e e negli interventi del la chitarra solista.C’è anche all’interno una cover punkizzata di “Please, please, please let me get what i want” degli Smiths (Roba per intenditori di musica!), ma resa talmente bene che si integra alla perfezione col sound della band. Insomma un gruppo per tutti: dal punkrocker con il chiodo e le allstars all’emo-kid e a chi ama, più in generale, la buona musica. Un must!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: