THE MEMORY: Call it a comeback

THE MEMORY: Call it a comeback
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

THE MEMORY: Call it a comeback
Gran bel esordio questo EP dei THE MEMORY. HC new style con i fiocchi, confezionato con tanta passione, ideologia e studio.
I primi due brani sono due sassate violente, due pugni nello stomaco che ti lasciano senza respiro (in particolare “I walk the line”, con il suo incostante intercedere).
Le chitarre sanno essere taglienti quanto basta, sfociando ogni tanto con intraprendenza in arrangiamenti più melodici (penso alla parte iniziale di “These days, I won’t remember”), non fermandosi quindi alla solita mitragliata di parti bloccate come invece è tanto in voga in questo periodo. Da sottolineare anche l’assolo finale di “The game of life”, che affonda quando meno te lo aspetti in un brano già cagnascamente aggressivo.
“The heart is already dead” mostra il retrogusto punk della band (primi Strike Anywhere???), con un ritornello melodico e multi chorus che sanno essere efficaci (e per gusti personali risultando la mia parte preferita di questo EP).
Questi ragazzi del Molise mostrano di aver recepito benissimo gli insegnamenti di band come Comeback Kid e Your Demise. 
Hanno voglia di mettersi in gioco (vedi i numerosi concerti già alle spalle), sanno suonare (e questo è sotto le orecchie di tutti grazie anche all’ottima registrazione targata Hell Smell Studio di Roma), hanno lo spirito giusto. Ne sentiremo parlare. Nuovi TO KILL crescono.
Voto: 7+/10


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >