THE MONKEY WEATHER: The Hodja’s Hook

THE MONKEY WEATHER: The Hodja’s Hook
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THE MONKEY WEATHER: The Hodja’s Hook

Provate a scrivere il nome della loro band su Google, sarà la prova provata che in Italia c’è ancora roba buona. The Monkey Weather (Jolly Hooker, Paul Deckard e Miky The Rooster) è un trio piemontese – più precisamente dell’Ossola – che ha avuto l’onore di aprire i concerti di importanti gruppi indie/alternative della scena internazionale e di suonare al Sziget 2013. In effetti basta ascoltarli una volta per capirne le ragioni.

Dopo Apple Meaning, album di esordio uscito nel 2012, la band aumenta i consensi con The Hodja’s Hook, che come il primo riesce a ottenere l’approvazione della critica italiana e non – e soprattutto di un pubblico eterogeneo.

Sarà merito del loro rock: fresco, piacevole all’ascolto e per niente banale. Brani estremamente orecchiabili che si rifanno a sonorità brit-pop mantenendo però una personalità propria, senza rischiare di essere un plagio delle più famose band made in UK. Il risultato è un viaggio di undici tracce che finisce senza nemmeno accorgersene.

Quindi prendetevi una mezz’oretta e lasciate scorrere l’album. Se poi ci aggiungete il pensiero del weekend che sta per iniziare filerà tutto più liscio dell’olio.

 

TRACKLIST

  1. Let’s stay up tonight
  2. I hate you
  3. Sometimes
  4. Alcoholic tears
  5. Purple tree
  6. Firestarter
  7. I don’t care
  8. Morning
  9. Lies
  10. Sleeping town
  11. Carl


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: