THE SPOOK: Fright Night

THE SPOOK: Fright Night
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THE SPOOK: Fright Night

Germania.
Il vento soffia facendo ciglolare un vecchio cancello arruginito. Il rumore è fastidioso. La luna brilla nel cielo sfumando leggermente al passaggio delle nuvole nella traiettoria dei raggi.
Cammino lentamente in questo deserto e lugubre cimitero che presenta qualche fuoco fatuo alla base del terreno. Su una lapide di pietra leggo “Lou Gosi”… penso allo strano nome. Poco più in la altre due lapidi nello stesso stile… rovinate dall’età e dal vento… sopra di esse ci sono incisi i nomi di “Jack Ill” e “Ross Feratu”…
Ad un tratto sento debolezza nelle mie gambe… il terreno sotto ai miei piedi trema, una mano spunta dal terreno umido sotto la lapide e mi afferra una gamba facendomi cadere a terra. Sono terrorizzato, immobile. Il mio sangue è ghiaccio ormai. Nella nebbia appaiono altre creature. La paura mi avvolge rendendomi inerme e mentre assisto a questo risveglio di morti una musica inquietante arriva alle mie orecchie travolgendomi.. la voce su questa musica pronuncia strane parole simili a “Mantula” e “The Undead Call”… il cuore non conta più i battiti. Mi guardo le mani gelide e nel mentre un dolore intenso affligge il mio corpo.. una creatura mi ha morso dopo essersi svegliata. Cado in un sonno profondo.
Mi risveglio in un luogo strano fatto di pietre e fiaccole. Una di loro mi spiega che è la prima volta che colpiscono e hanno intenzione di conquistare la terra. Si fanno chiamare The Spook. Sono dei piccoli eredi dei tenebrosi Electric Frankenstein e in Germania hanno deciso di attaccare con loro nei prossimi mesi.
Il grande capo che ama fottere le persone come te in prigione intanto fa rinascere dalle tenebre queste creature mostruose ( che sembrano essere state colpite da Misfits quando erano in vita ) dopo aver sferrato colpi con Hookers e Aerobitch!
Ma sono potentissimi. In sole 5 canzoni hanno fatto di me un loro servo! Ora sono felice, sono carico, sono morto. Adesso tocca a voi comuni mortali ad entrare nel mondo dei morti.. vi renderete conto di quanto sia terrificante morire con il rock’n’roll nelle vene!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: