TIRO NA TESTA vs SKARMENTO

TIRO NA TESTA vs SKARMENTO
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

I Tiro Na Testa sono una splendida ed impegnata punk rock band galiziana nati nella seconda metà degli anni 90, hanno all’attivo già qualche cd, l’ultimo album è stato coprodotto anche dall’Italiana Anfibio Records. Una band spettacolare.
Gli Skarmento sono una street punk band galiziana nata nel 2000. Hanno all’attivo due album, il secondo è stato coprodotto anche dall’Italiana Anfibio Records. Un ottimo street punk da godere.

Ciao ragazzi, per iniziare voglio mettervi alla prova: quali gruppi punk italiani conoscete o pensate di conoscere?

Tiro Na Testa: In verità non troppi, meglio quello che si conosce a livello europeo come Klass Kriminale, Los Fastidios, Persiana Jones…

Skarmento: Conosciamo gruppi classici come Klaxon, Klamydia, Raw Power, Klasse Kriminale o Banda Bassotti e un gruppo attuale come Los Fastidios. Non conosciamo molte band italiane ma ne avete alcune molte buone.

 

In Italia la vostra notorietà è aumentata grazie all’ottima etichetta “Anfibio Records”. Come è nata questa collaborazione e cosa pensate di “Anfibio Records”?

Tiro Na Testa: La collaborazione nel nostro caso è semplice. Il sigillo che si era incaricato di coordinare l’uscita del nostro CD (Caos S.A. Records) propose di  pubblicarlo in altri paesi e in Italiani mise in contatto con Anfibio Records. L’unica referenza che avevamo del sigillo è perché avevano pubblicato una compilation dei nostri amici del gruppo Skacha. Pensiamo che il modo di lavorare, per lo meno nella parte che riguarda l’aver collaborato con noi, è quello che ci piace, una coproduzione, al margine del commerciale e ad un prezzo popolare.

Skarmento: La prima notizia che abbiamo avuto la dobbiamo a Skacha, giacché Anfibio registrò una raccolta di questa band. Quando registrarono il disco di Tiro Na Testa parlai con loro e ci mettemmo d’accordo per registrare anche il nostro in Italia. Fino ad ora Anfibio si sono comportarti molto bene e credo che continueremo a contare su di loro per future edizioni.

 

Appartenete ad una scena molto politicizzata? Ci sono unioni tra i ragazzi o ognuno di voi è diviso in gruppi? Cosa pensate della politica nel punk?

Tiro Na Testa: Apparteniamo ad una scena politicizzata che fa abbastanza ridere. L’opinione politica battuta e basata unicamente sulle lettere dei gruppi e fanzines è inutile. Non dico che non valga per niente, ma bisogna completarla con molte altre informazioni e nella maggior parte dei casi questo non accade. Poi ci sono molte persone che si dicono di sinistra ma in realtà agiscono in modo molto totalitario, poiché censurano, attaccano o disprezzano tutto ciò che non va esattamente con ciò che essi pensano o perché non sei politicamente corretto e esci da uno dai canoni.

Per quanto riguarda la politica nel Punk ciò che pensiamo è che c’è stupidità in abbondanza. Indubbiamente ci sono cose autentiche, ma siamo stanchi di vedere ambiguità o incoerenze. Noi non critichiamo nessuno gratuitamente. Ognuno faccia ciò che gli pare, ma che non racconti che sta facendo qualcosa che realmente non fa e se lo racconta che non si stupisca che a qualcuno (come noi) non ci considera a modo nostro e di dire ciò che abbiamo voglia di dire. Quello della lotta unita alla  musica è qualcosa di abbastanza falso. La musica è principalmente per passarsela bene, è ozio, non esclude che possa dire cose e trasmettere, ma questo solitamente è secondario. Ai concerti la gente va maggiormente a divertirsi, nessuno diventerà consapevole a un concerto mentre si riempie di birra sino ai capelli (o no).

Skarmento: La scena in Spagna è molto politicizzata, ciò fa si che quando una band simpatizza per far musica e non politica viene censurata in modo ingiusto. Penso che ci siano molti gruppi che cantano delle cose in cui realmente loro stessi non credono. In questo momento non c’è molta unità, ci sono gruppi che si prevedono molto danneggiati dalla “polizia del punk”. Noi siamo una band politica ma siamo un po’ stufi della gente che crede di aver diritto di giudicare gli altri e di accusare di esser dei nazisti coloro che non la pensano come loro.

  

Oltre a voi, quali altri gruppi galiziani consigliate? Com’è la scena punk dalle vostre parti?

Tiro Na Testa: In Galizia ci sono molti gruppi validi punk, hardcore, rock’n’roll e ska. Diremo qualcosa, quello che non vorrei dire e che non ce ne sono perché ci sono un mucchio di gruppi. Oltre agli altri due intervistati, per quanto riguarda il punk altamente raccomandabili sono i Soak ( suonano da circa 20 anni e tra loro milita un Siciliano!!!), molto validi anche, ma più hardcore, sono gli Ofensiva, per il punk tengo a mettere in evidenzia Essenzia de Lapo per la loro originalità, per quanto riguarda il rock’n’roll abbiamo Samesugas che sono incredibili e per lo ska quelli che più risaltano sono, secondo noi, Skarnio e Transilvanians.

Skarmento: Qui attualmente ci sono molte band e ogni volta se ne formano delle nuove. Abbiamo una scena molta importante anche se nel resto dello Stato Spagnolo non siamo molto importanti. Della Galizia ti potrei raccomandare Skacha (streetpunk di Vigo), Tiro Na Testa (punk-rock di Lalín), Última Sacudida (punk-rock di Lalín), Samesugas (punk-rock’n’roll di Santiago de Compostela), Offensiva (Hardcore di Vigo), Post Mortem (punk-rock di Santiago de Compostela) … qui abbiamo delle buone band.

 

Cosa pensate della “S.G.A.E.”? siete d’accordo nel dire che la vostra musica non è una merce?

Tiro Na Testa: Della SGAE pensiamo che sia peggio della mafia. Estorsionisti degli indifesi per approfittarne enormemente.

Siamo molto d’accordo con la frase che ci proponi che va scritta nella copertina del nostro ultimo disco!!!

Skarmento: Noi facciamo musica perché ci piace. La SGAE  è la Società Generale degli Autori e degli Editori che pretende di imporre la sua legge. Non avremo mai niente a che vedere con quei ladri e ci sembra disgustoso il loro modo di comportarsi. Ci piacerebbe poter arrivare ovunque con la nostra musica e non ci interessa che la registrazione dei nostri dischi, sebbene siamo consapevoli che il prezzo dei nostri dischi è ridotto, e sarebbe positivo che le persone li comprino per aiutare i gruppi

 

Cosa significa il nome del gruppo e come è nato?

Tiro Na Testa: Il nome è Galego, che è la lingua del nostro paese, in castigliano significa Tiro En la Cabeza. È nato come qualunque altro gruppo, degli amici, un locale, prima c’erano altri gruppi, in questo stiamo rimanendo più a lungo…niente di originale, la classica storia di un gruppo di un piccolo paese come il nostro.

Skarmento: Escarmento è una forma di castigo, di rimprovero. Questo è un escarmento. La parola è in galiziano ma in spagnolo è molto simile (escarmiento). Noi la adattiamo e la scriviamo con K e senza E ma il nostro gruppo non fa musica SKA.

 

Cosa pensate di Zapatero?

Tiro Na Testa: Di Zapatitos pensiamo che sia un altro politico al servizio del sistema. Con un aspetto migliore o peggiore, con intenzioni migliori o peggiori,  più bello o più brutto, più alto o più basso, con baffi o senza…un altro stipendiato al servizio del neoliberalismo mondiale che serve facendo una politica di privatizzazione dei servizi sociali, promuovendo l’ampliamento e la perpetuazione di multinazionali e cospirando con l’associazione per realizzare una riforma del lavoro riducendo i diritti dei lavoratori, e che nonostante questo è uno con le palle da chiamarsi, darsi del “socialista”…

Skarmento: Zapatero è il presidente che gli spagnoli hanno eletto, noi non partecipiamo a questa farsa e inoltre ci fanno abbastanza schifo i politici. La gente pensò che cambiando scelta politica sarebbero terminati i problemi ma i problemi continuano ad esserci. Aznar era una fascista e Zapatero non sembra esser molto meglio.

 

Che cos’è per voi la musica?

Tiro Na Testa: La musica, dunque, crediamo che sia un’altra espressione artistica con molte offerte perché molti possano sfruttare con ciò che più piace e con molte forme da attuare per far sì che qualcuno guadagni denaro.

Skarmento: Della musica in generale crediamo che sia un’attività commerciale e ciò che separa il movimento punk  dall’attività commerciale è in alcuni casi la possibilità di lavorare nella nostra scena senza aver bisogno di compagnie multinazionali, riviste musicali di moda o sale di concerto con persone con lo stesso stile, che vogliono solo soldi.

 

Come vedete gli Ska-P? che cosa pensate dei gruppi che cantano a proposito della rivoluzione sotto la maggioranza?

Tiro Na Testa: Non ci piace parlar male di nessuno come ti abbiamo detto prima, perché tutti siamo colpevoli di qualcosa. Ognuno si guadagna da vivere come può, come vuole e come gli permettono. Noi abbiamo un gruppo per divertirci e spassarcela , non per guadagnarci da vivere, perciò non ci spacciamo attraverso un giornale musicalmente parlando siamo liberi di far ciò che ci piace e come ci pare.

A proposito di Ska-P, e di altri, ti potremmo dire che è un gruppo che non ci piace musicalmente e che politicamente nei loro testi mi sembrano degli opportunisti che ripetono in coro degli slogan. Ciò che cantano alla rivoluzione abbasso la maggioranza, solitamente stanno tutto il giorno a giustificarsi per le proprie azioni, e se ti stai giustificando è perché credi che non hai fatto qualcosa correttamente, sennò non staresti lì a giustificarti (un’altra cosa ben distinta è spiegare le tue posizioni senza giustificarti). Per noi sono giudicati sotto due punti di vista, o che sono degli ipocriti scaltri a cui interessa solo una cosa o semplicemente un insieme di completi ignoranti.

In ogni caso, la prima canzone del nostro ultimo CD parla di questo, e nel libro ci sono abbastanza pagine con le nostre riflessioni a proposito di questo tema.

Skarmento: Ska-P è un gruppo che non ci piace per niente. Ci sembrano dei truffatori e dei venduti. Le band che cantano alla rivoluzione da una compagnia multinazionale non sono stati coerenti e si meritano un rifiuto totale. In Spagna ci sono altri gruppi che fanno la stessa cosa di Ska-P come ad esempio Reincidentes o Kaotiko.

Una delle band che più ci piace è Anti-Flag che è stata appena ingaggiata, anche lei,  da una multinazionale. Che peccato! Come puoi criticare il sistema se è lui a darti il microfono?

 

Pensate di venire in Italia prossimamente? Avete progetti per il futuro?

Tiro Na Testa: In Italia???ci piacerebbe!!! Quando ci chiameranno per venire e potremo verremo volentieri. Il problema è che ormai siamo un gruppo di trentenni. Voglio dire, non siamo studenti né simili, tutti lavoriamo e dobbiamo guadagnarci da vivere, allora al gruppo non possiamo dedicar tutto il tempo che vogliamo. Però è sicuro che se ci chiamano e possiamo verremo. In  futuro (qualche mese) pubblicheremo un CD+DVD di un concerto in diretta. Condiviso con Skacha + Soak, è un concerto di una tournée che abbiamo fatto insieme, chiamata “Ceibe, Violento & Furtivo Tour” grazie alla quale abbiamo raggiunto gran parte del nostro paese. Approfittando per pubblicizzarlo un po’, diciamo che è un progetto totalmente autogestito e aperto a molteplici opzioni, perciò se qualcuno è interessato a co-editarlo in Italia si metta in contatto con noi!!! (tironatesta@hotmail.com)

Skarmento: Dunque, stavamo pensando di venire in Italia durante le vacanze di Natale ma un problema alla nostra batteria ce l’ha impedito. Cercheremo di venire in Italia nel 2007 perché il personale di Anfibio ce l’ha proposto.

Per quanto riguarda il futuro, abbiamo appena terminato di allacciato i contatti con Band Worm Records, casa di produzione della Germania, e stanno distribuendo il nostro disco. Inoltre, sono interessati a registrare il prossimo lavoro e a pubblicarlo in Germania. Ci piace l’idea di far parte di un’etichetta che pubblica grandi gruppi come Red Union, Badlands o Perkele. Ad ogni modo, l’edizione spagnola del nostro disco continuerà ad essere cosa nostra. Inoltre siamo in contatto con una band del Belgio per pubblicare un LP condiviso. In questo momento stiamo facendo una tournée in Spagna per presentare “Música Anti-Sistema”

.

I media, in questi giorni, ci stanno bombardando con i memoriali sull’11 settembre. Cosa pensate della politica estera degli USA e del famoso attentato?

Tiro Na Testa: Dell’11 settembre?? È vero che ci sono memoriali??di cosa?? Non ho visto nessun memoriale  sull’11 settembre del 1973 quando un colpo di Stato organizzato dalla CIA ha assassinato Salvador Allende e ha evitato qualsiasi speranza di cambiamento che voleva fare la sinistra in Cile. Veramente non ne ho visto nessun e hanno abbattuti degli edifici (il palazzo della moneta) con aerei  (in questo caso con le bombe), e morì anche della gente… E inoltre la repressione e gli assassini durarono anni… anche questo fu un attentato e il suo artefice principale sta vivendo i suoi ultimi giorni contento e ricco in una casa…

La politica degli USA non sembra totalmente disprezzabile, ma non per questo approviamo altre politiche che, supponendo, sono contrarie a essi perché possono essere ugualmente disprezzabili. Specialmente le teocratiche come, ad esempio, quella dell’Iran, che molte volte si dimostra come essere un paese con le palle per sfidare gli USA, ma non si raccontano le realtà sociali dei suoi abitanti, specialmente le donne.

Skarmento: Gli Stati Uniti si credevano invincibili e l’11 settembre ha fatto veder loro che nessuno è invincibile e che la loro politica colonialista poteva dar loro contro. La verità è che è ingiusto che sia la popolazione a pagar per la cattiva gestione del proprio governatore, ma l’attacco alle torri gemelle è stato l’inizio di qualcosa che avrà fine provocando un conflitto mondiale.

 

Quali gruppi vi hanno principalmente influenzato?

Tiro Na Testa: Domanda difficile, perché per ognuno è stato diverso. Inoltre ci piacciono molti altri tipi di musica oltre al punk. Ci influenza nella musica tutto ciò che sentiamo e che è abbastanza vario. Politicamente ci influenza ciò che vediamo, leggiamo e soffriamo.

Skarmento: Bene, inizialmente ascoltavamo soprattutto gruppi spagnoli degli anni 80 (La Polla o Kortatu), ma ultimamente ci interessano molto i classici inglesi come Cock Sparrer, Peter & Test Tube Babies, The Crack, Guitar Gangsters… e band americane come i Social Distortion, Anti-Flag, Rancid…

Ascoltiamo anche molti gruppi attuali spagnoli come Nuevo Catechismo Católico, Des-Kontrol, Brigada Criminal, Social Combat… ci sono buoni gruppi.

 

 

Domanda per i Tiro Na Testa.

Come è nata l’idea di fare un libro + CD a soli 7 euro?

Tiro Na Testa: Quella del libro+CD l’han già fatta molti gruppi, era un’idea che ci piaceva, perché così possiamo esprimere un mucchio di cose in più rispetto ai testi delle canzoni che per ragioni di spazio si è limitati. Vogliamo esprimere ciò che pensiamo a proposito di determinati temi senza intenzione di indottrinamento politico di ogni tipo. Inoltre siccome escono molte versioni ci piacerebbe fare qualcosa di diverso che fosse un po’ più desiderabile dal comprare, che giustifichi maggiormente l’aver speso 7 euro. Non inganniamo nessuno, siamo a favore e vogliamo che la gente faccia delle copie e diffonda il CD, a breve lo metteremo in internet gratuitamente allegato al libro in PDF. I 7 euro è perché è chiaro che verrebbe pubblicato ad un prezzo popolare.

 

Domanda per gli Skarmento

Skarmento: Perché avete tradotto Cock Sparrer e Exploited?

Sono dei gruppi che ci piacciono e abbiamo considerato opportuno fare delle loro canzoni. Exploited non ci piace tanto quanto Cock Sparrer ma resta comunque un gran gruppo.

Diteci ciò che volete…

Tiro Na Testa:Grazie molte per l’intervista e l’interesse. Che tutto vada bene. Se qualcuno vuole chiederci qualcosa o sapere qualcosa su di noi può visitare il nostro sito  http://www.myspace.com/tironatesta o scriverci atironatesta@hotmail.com.

Un saluto.

Skarmento: Bene, grazie molte per esservi interessati a noi e speriamo che vi piaccia l’intervista. Speriamo di visitare al più presto il vostro paese. Visitatewww.skarmento.com  e ricevete un saluto di tutti i componenti di Sarmento. Grazie.

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: