UNDECLINABLE AMBUSCADE: One for the money

UNDECLINABLE AMBUSCADE: One for the money
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
UNDECLINABLE AMBUSCADE: One for the money

Dopo solo un’anno dall’uscita del loro primo cd per la Epitaph Europe, gli Undeclinable Ambuscade fanno uscire con il loro secondo album “One for the Money” . Sin dalla prima canzone si capisce che qualcosa è cambiato nella musica di Jasper e soci . Hanno cambiato quasi radicalmente genere passando da un puro Melodic Hc ad un prevalente Emo-core. Non so se questo è stato un miglioramento ma il continuo stare in tour e avere contatti con altre band gli ha trasformati verso questa nuova strada . Sentendo già soltanto “Since ‘92” si capisce tutto ciò. Il disco è artisticamente più evoluto rispetto al precedente , sia per quanto riguarda i testi sia per quanto riguarda le melodie. L’album stenta a decollare perché le canzoni non sono così accattivanti come le precedenti ma poi attacca “Car Race” e il disco ha un’impennata radicale fino alla conosciutissima “7 Years” presente anche nella compilation “Punkorama 3” . Nell’album si trovano anche nuove sperimentazioni come in “Libber Tea” che ha un intro molto particolare con un stacchetto techno. Il cd poi si conclude con “Hystory forgot about me” che narra la storia di un cavaliere dimenticato dalla storia e loro si augurano che tutto ciò non accada anche a loro. Un album che complessivamente è di buon livello , non certamente come “Their greatest adventure” ma che pone una svolta nella loro produzione poiché da semplici ragazzetti a cui piace fare un po’ di punk sono diventati dai veri maestri anche se a volte rimpiango le vecchie melodie .


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: