ZanzaRude Project: COME RONDINI IN GABBIA

ZanzaRude Project: COME RONDINI IN GABBIA
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ZanzaRude Project: COME RONDINI IN GABBIA

Si può dire che l’idea mi ha colpito, e tanto! Tutto nasce un po per gioco, un po per necessità, e dopo un anno di trasferte, mille scatti e chissà quante smadonnate ecco un lavoro originale, molto molto molto bello graficamente e vero, genuino. Si tratta di “come rondini in gabbia”, il primo lavoro dello ZanzaRude Project, ovvero Enrico Zanza e Federica LaRude, da anni nella scena punk romana, fotografi ai quali piace documentare le serate e che ad un certo punto è venuta la fantastica idea di immortalare le persone che stanno sopra o sotto il palco ai concerti durante la vita quotidiana, sul posto di lavoro.

Dentro ci troviamo tantissimi ragazzi e ragazze che generalmente vedi con un microfono in mano, o una birra, o magari tutti e due, oppure stanno sotto il palco con la vena del collo gonfia e la maglietta strappata, su ogni pagina hanno scritto una frase, un estratto di una canzone, qualsiasi cosa rappresenti la loro persona, ed è bello per me vedere che, bene o male, conosco quasi tutti. Come vi ho detto la grafica è molto bella, curata, un bel mattoncino patinato, si vede e si sente che ci hanno messo l’anima per farlo, e leggerlo, guardarlo e risfogliarlo di nuovo da una bella sensazione, soprattutto se insieme alla lettura abbinate la musica del 7″ allegato, si perché è disponibile in edizione limitata a 300 copie, con sopra un pezzo inedito dei Sempre Peggio sul lato A dedicato ai GAP e “Vita da Sfruttato” degli Automatica Aggregazione contenuta nel disco Automatica Aggregazione 2, e sul lato B “semo in centoventrè” degli Shots in the Dark, stornello rivisitato in chiave ska sentito sul disco rilasciato nel 2013 “…a Roma” sul lato B, un appassionato come me non poteva farselo scappare.

Insomma un gran lavoro che merita supporto ed ammirazione, e tutti i complimenti di un “collega fotografo” (volutamente tra virgolette).

Prima edizione Hellnation Libri (RedStar Press), stampato presso Booksfactory.it, design di Federica LaRude.

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: