ZEN GUERRILLA

ZEN GUERRILLA
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Sulla scena da ormai dieci anni gli ZEN GUERRILLA ci offrono un GaragePunk dalle mille influenze con l’ultimo disco “Shadows on the Sun”, piuttosto diverso dalle ultime registrazioni della band, parliamone direttamente con loro…
  

"Shadows on the Sun" è certamente il vostro lavoro più completo. Raccontateci qualcosa su quest’album…

Volevamo che  “Shadows” fosse totalmente diverso da  “Trance”. Attualmente appare molto vicino alle nostre ultime registrazioni , anche se  risulta forse più duro. Trovo che comunque “Trance” sia ancora il nostro miglior album.

 

Riguardo a quest’ultimo vostro cd, so che è stato prodotto con l’aiuto di Endino…

Siamo soddisfatti di “Shadows on the Sun”. Jack Endino ha semplificato le cose infatti ha un buon orecchio ed è una persona splendida. Sono sicuro che continueremo a lavorare insieme in futuro.

 

E il vostro rapporto con lui?

E’ un grande: non so come, ma è riuscito a  far sì che registrare fosse meno noioso. E’ molto stressante registrare pezzi, bisogna cercare ogni volta la massima concentrazione per avere un buon risultato. Endino ha cercato di aiutarci moltissimo, figurati che cucinava per noi. E’ un ottimo cuoco e la sua zuppa di carote è una bomba!

 

Siete molto famosi per le vostre performance live (un mix che va da James Brown fino al vintage psichedelico dei Butthole Surfers-esque), qual è il vostro rapporto con i fans?


Ottimo. Sono i fans che creano il giusto feeling nei concerti, sono i pilastri dello show.

 

Quali sono i cambiamenti principali che hanno interessato il vostro gruppo?

Forse oggi siamo più uniti che in passato e , contemporaneamente, abbiamo semplificato al musica. Comunque , siamo sempre gli stessi di 10 anni fa.

 

Chi si occupa di scrivere testi e lirica? E’ un lavoro di gruppo o c’è un’unica persona che si occupa della stesura dei testi?

Scriviamo le canzoni in gruppo. Solitamente uno manifesta un’idea e la mette in pratica, in seguito tutti gli altri aggiungono qualcosa finché non vediamo che il tutto funziona veramente. Altrimenti cambiamo e scegliamo qualcosa di diverso.

 

Ho letto che 2 membri della vostra band hanno suonato in cover bands degli Iron Maiden. Quali sono le vostre principali influenze musicali?

Ci ispiriamo ai: NWA, Neil Young, Hank Williams, Chubby Checker, Bill  Haley e i Comets, i primi Van Halen, Dolly Parton, Husker Du, Blowfly, Tom   Petty, The Who, Muddy Waters, e molti altri……………………….

 

C’è chi dice che la vosra musica risente di influenze rhythm & blues, psychedelic e to rock & n’ roll. Siete daccordo? Come descrivereste la vostra musica?

Siamo influenzati da tutto quello che ascoltiamo… per questo motivo è  molto difficile definire perfettamente la nostra musica. Un mix di musica Rock e Soul spero.

 

In SF, Zen Guerrilla hanno collaborato con l’ Alternative Tentacles, nota etichetta di Jello Biafra, e hanno realizzato nel 1998 l’album “Positronic Raygun”. Qual è il vostro rapporto con Jello Biafra? Cosa ne pensate del suo modo, ormai celebre, di esprimere idee e impressioni?

Jello è una persona splendida ed ha un gatto fantastico. Lo rispettiamo moltissimo perché difende veramente le sue idee…molte persone dovrebbero prendere sunto da lui e dedicarsi anima e corpo ai propri ideali.

 

Potresti suggerire qualche cd ai lettori di Punkadeka? E qualcosa da evitare?

Suggerirei bands quali “Quadrajets”, “Immortal Lee County Killers”, “Bleed”, “Cash Audio”, “Nebula”, “Bellrays”, “Beachwood Sparks”, “Hammerdown Turpentine”…. Eviterei vivamente l’ultimo cd di Cher…

 

Qual è l’ultimo cd che hai acquistato?

L’ultimo cd che ho comprato è degli “ James Gang”: “Rides again”.

Conosci qualche punk band italiana?

Ho un singolo dei “The Starfuckers” è davvero una figata. Credo che siano Italiani.

C’è un concerto che non potrai mai dimenticare?

I Ramones nel 1981, in Delaware. Avevo solo 14 anni…. Adoravo “My Bloody Valentine”, “Laughing Hyenas”, “Happy Go Licky”….

 

E’ vero che durante una vostra esibizione lo scorso Halloween in San Francisco, c’erano delle enormi zucche che rotolavano sul palco? Cosa avete organizzato per quest’anno?

Sì, è vero. Era pesante e  marcia. C’erano semi e melma ovunque. In più il giorno seguente abbiamo mangiato una pesantissima torta di zucca. Quest’anno non abbiamo progetti particolari, ma per il giorno del ringraziamento useremo diversi tacchini da far correre attorno allo stage con noi…

 

Cosa ne pensi di quanto accaduto negli States l’11 settembre?  A tuo parere un attacco militare può rappresentare una giusta risposta al problema del terrorismo internazionale?

E’ stato uno shock per tutti, quello che è accaduto l’11 Settembre è qualcosa di spaventoso.  All’inizio sembrava qualcosa di irreale, ma col passare del tempo tutto è diventato sempre più terribilmente vero e mi ha lasciato sconvolto, devastato.

Non penso che uccidere innocenti sia una risposta, ma non fare nulla rappresenterebbe una vittoria per i terroristi .

 

Progetti futuri? Qualche data…un nuovo album…

Registrare, registrare e divertirmi


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: