ZONA D’OMBRA: unica dimensione di vuoto

ZONA D’OMBRA: unica dimensione di vuoto
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ZONA D’OMBRA: unica dimensione di vuoto

Ci sono gruppi che portano avanti con orgoglio quello che per noi rimane un punto di forza della scena, quell’ hardcore punk che ha fatto scuola in ogni dove, fino a poco fa non conoscevo i comaschi Zona d’Ombra, questo è il loro terzo lavoro, un EP di 5 tracce frutto della collaborazione tra Annoying Records, Minoranza Autoproduzioni, Black Fire Records e Scatti Vorticosi Records.

Quello che si prova da subito è un profondo senso di disagio, di disperazione, frutto di tante esperienze e di quelle situazioni che quotidianamente ci cascano addosso, gli Zona d’Ombra con i loro pezzi intrisi di rabbia parlano chiaro e senza giri di parole, diretti come un pugno alla bocca dello stomaco, fanno riflettere e reagire anche se tutto sembra perduto; il pezzo che più mi ha colpito è “Gabbie”, ma fidatevi che tutti questi 15 minuti di follia sono davvero interessanti e sono sicuro che cattureranno anche voi. 5 pezzi tiratissimi di hardcore come piace a me, qualità dei testi notevole, urlato ma ragionato, veloce ma molto preciso e suonato decisamente bene quindi qualità anche nei suoni.

Registrato nel già noto TOXIC BASEMENT Studio di Carate Brianza (MB) da Carlo Altobelli, quindi nessun dubbio a riguardo.

tracklist

01. Carta Carbone
02. Gabbie
03. Le Ombre Non Hanno Nome
04. La Lingua Dei Numeri
05. Una Goccia Alla Volta


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >