59 TIMES THE PAIN: Calling the public

Questo nuovo disco “Calling The Public” è interessante; il quartetto svedese, che gira da quasi dieci anni, ci propone il loro punkrock ricchissimo per la verità più di sonorità rock e a tratti addirittura rockabilly. La dizione punk va un po’ stretta ai 59 Times The Pain perché se è vero che ne traspare una chiara vena, il sound globale non ha nulla a che vedere con questo genere: la voce è sempre riverberata, i riff di chitarra sono spezzati e arricchiti da frequentissimi e brevi assoli e il rullante ha un suono sordo, ben distante dal classico timbro punk. Pezzi come Rock The City, la titletrack Calling The Public, Freedom Station e Dead On A Day Like This sono comunque carichi di energia e facilmente piacevoli all’ascolto. Per trovare arrangiamenti vocali o strumentali che danno maggior eterogeneità al disco bisogna invece andare a tracce come Room With A View, Upgraded System e The Emergency. In fin dei conti l’ascolto globale di questo lp può risultare un po’ monotono se non amate appieno il genere, ma va sottolineato che l’interpretazione dei pezzi è assolutamente di primo piano. La tracklist: Rock The City – Classaction – Calling The Public – Welcome To The 21st Century – Freedom Station – Cash On Delivery – Room With A View – Dead On A Day Like This – Upgraded System – My Life My Choice My Call – Addicted – The Emergency.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Article

Lavori in corso

Next Article

Collabora con Punkadeka.it

Potrebbe interessarti..

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!



Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.