HANGOVER: Raise Your Glass

Punk Rock!! Ecco la recensione di questo EP! Musica e parole che arrivano dirette nella bocca dello stomaco e da li vanno in circolo fino ad arrivare al cervello e da li non se ne vanno più, sound settantasettino con incursioni fino a metà anni ’80 sempre restando a Londra e dintorni, cori da favola e suoni potenti rendono l’atmosfera fumosa e fanno appiccicare il pavimento, suonato decisamente bene con grande cura, perché il punk dicono che sono tre accordi ma se sai suonare fai la differenza.
Gli Hangover da Roma ci presentano un disco registrato a Londra quarant’anni fa! Non scherzo, questo EP, il secondo per la precisione, sembra proprio uscito da quel periodo, confezione cartonata e CD serigrafato stile vinile. Personalmente mi è piaciuto molto, ho apprezzato la registrazione pulita e la bravura dei ragazzi, SU I BICCHIERI!!!
Registrato all’ Hombre Lobo Studio di Roma, prodotto da Marco Aresu (il bassista della band), artwork di Enrique “NineFingers”

01 forever in the streets
02 raise your glass
03 indelible
04 Hangover

Potrebbe interessarti..

Reunion per i Viboras

Facciamo qualche passo indietro, nel 2004 la scena punk italiana è ormai agonizzante; dopo esser ... Read more

Continua a leggere...

AMOS VILLA: The regressive rock of the Electric Ruer

Amos Villa è un musicista brianzolo, classe 1979, che dopo aver militato nei "Voglia Zero" ... Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Article

Punk is Undead vol.3

Next Article

MEAN JEANS: "Nite Vision" fuori il 18 marzo

Potrebbe interessarti..
Total
8
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!



Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.