The Dopamines @ Spazio Ligera – Live Report

10959954_10152959096642752_7322269582064509485_o

Serata ricca in quel di Milano, allo Spazio Ligera: 4 band (due italiane e due straniere) ci regalano una serata all’insegna del punkrock, quello classico e senza fronzoli!

Iniziano per primi i Cocks, giovane band genovese. Dopo aver risolto qualche problema tecnico iniziano a scaldare la folla: il suono non è pulitissimo ma la grinta e l’energia dei quattro ragazzi riescono a sopperire alla qualità audio. Seguono i Teenage Gluesniffers, freschi di nuovo chitarrista: anche qui la voce risulta un po’ coperta dalle chitarre. Chiudono con una cover di The Decline dei NOFX (solo gli ultimi minuti eh.. non tutti i 18 dell’originale) e lasciano spazio ai Priceduifkes, band belga reduce da un tour americano.

Personalmente non li conoscevo, ma si inseriscono bene nella scaletta della serata. Sound simile a quello degli altri gruppi, fanno divertire i presenti che ormai hanno riempito il Ligera: si intravedono i primi movimenti e accenni di pogo.

Dopo la mezzanotte attaccano i The Dopamines, Cincinnati (Ohio). Il pit è epocale già dalle prime canzoni: gente che salta sopra ad altra gente, si tirano testate ai faretti dell’illuminazione, birre che volano… c’è di tutto. Gli americani intrattengono la folla giocando coi nomi delle band di apertura e tirando in ballo più di una volta le sostanze stupefacenti.

Ci deliziano con perle come Public Domain, lasciano spazio al pubblico per un paio di invasioni di palco e ci salutano con 10 Stories. A fine serata si fa fatica a trovare gente nel pieno controllo delle proprie facoltà, mentre è molto più facile trovare gente felice con un sorriso a 32 denti stampato in faccia!

1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...