Punkadeka.it CONTEST

THE MANGES: All Is Well

A distanza di 4 anni dall’immenso “Bad Juju” tornano i Manges con il nuovissimo “All Is Well” uscito poche settimane fa per It’s Alive Records, Monster Zero Records e Dumb Records. Le varie interviste che ho avuto occasione di leggere prima dell’uscita del disco e la presenza di Hervé (Peawees) alla produzione avevano lasciato presagire un non so che di cambiamento nel sound dei 4 punk-rockers. Non posso certo stare qui a parlare di cambiamento radicale, la formula è sempre la stessa: punk-rock tiratissimo ed essenziale, ma chitarre più in stile Veterans (o quanto meno “surf”) che Manges old school. Qui si potrebbe aprire un dibattito, che probabilmente si è già aperto, tra gli integralisti-fanatici ramonici e i più portati all’evoluzionismo musicale (concedetemi il termine) su cosa sia meglio, se il prima o il dopo. Posizionandomi esattamente nella via di mezzo tra le due categorie sopra citate posso dire senza problemi che “All Is Well” mi piace. A dir la verità il primo ascolto ha lasciato più di un punto di domanda che, piano piano ascolto dopo ascolto, si è trasformato in punto di esclamazione.

Si parte con Crocodile In My Head nella quale si esalta al meglio il connubio tra il classico punk-rock stile Manges e il “nuovo” sound di chitarre, connubio che è un po il filo conduttore di questo disco che contiene vere gemme come la successiva My Bad (uno dei pezzi più belli anche dal vivo), la “ramonicissima” Love Is A Disease Panic At The Ice Rink. Degne di una particolare menzione sono Don’t Screw Up The Formula nella quale si nota maggiormente la nuova vena dei Manges con i suoi riff di chitarra puramente surf, I Tried To Die Young, cover azzeccatissima della cantautrice americana Melanie Safka (nonché mio pezzo preferito dell’album) e la conclusiva Lone Commando (All Is Well) destinata a diventare, se già non lo è, un vero e proprio inno della storica punk band spezzina.

Insomma la lunga attesa del successore di “Bad Juju” ci ha regalato un disco onesto che è riuscito a coniugare più che bene (opinione strettamente personale) i Manges che noi tutti conosciamo con i Manges che non avevamo mai sentito. All Is Well.

Tracklist:

Crocodile In My Head

My Bad

Plan Honolulu

Love Is A Disease

Panic At The Ice Rink

Don’t Screw Up The Formula

Don’t Beat On Me

I Tried To Die Young

Topolinia

Secret Agent Super Dragon I Just Wanna Make You Cry Lone Commando (All Is Well)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

Hooligans United: tributo ai RANCID

Next Article

ATLAS LOSING GRIP: comincia venerdì il tour italiano!

Potrebbe interessarti..
LEGGI TUTTO

TRANSPLANTS

Quando ho sentito parlare per la prima volta del progetto “Transplants”, sono rimasto un pò perplesso del risultato…
LEGGI TUTTO

THE GENITALZ

Il cd si presenta bene, con un artwork impeccabile che si rifà all’immaginario Rock’n’Roll: copertina nera con le…
Total
8
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.