THE MOCKERS: Worthless Coins

Un logo incorniciato da quadretti bianchi e neri, una tromba in copertina (non una CHE tromba, pervertiti, lo strumento musicale!!! n.d.a.)….. uhmm, credo che abbiate già capito a quale genere musicale si siano votati i The Mockers, e i sette (7!) romagnoli – Voce, Basso, 2 Chitarre, Sax Tenore, Tromba e Batteria- sono entrati nella parte anche per quanto riguarda il look, infatti nel libretto pieghevole una manciata di foto li rappresenta spesso in in camiciola bianca e cravattina nera, certo che se oltre alle immagini avessero pensato di inserire anche i testi delle canzoni cantate da GENTO in un masticato inglese dal falso accento southern, avrei apprezzato di più la confezione del ciddì, ma credo che questa sia stata una scelta obbligata, probabilmente per l’assenza di grana.Passando al sodo: la musica dei “burloni” è uno Ska-core molto orecchiabile, senza sorprese, e, mi spiace dirlo, piuttosto anonimo. E’ piacevole da ascoltare, non lo nego, e gli appassionati del genere potranno apprezzarlo, ma nessuna delle sei tracce si fa notare per originalità o trovate che diano una personalità ben definita ai loro creatori. I ragazzi la stoffa ce l’hanno, ma ne dovranno mangiare di piadine per assurgere all’olimpo che è degli Specials e compagnia!!!La track list di questo EP comprende 6 pezzi, tutti Ska-core più o meno tirato: 1) Fashon, 2) Melancholy, 3) The fact that I’ve got glasses doesn’t mean that I’m clever (titolo lungo e canzone carina..), 4)How can I…?, 5)Friendship, 6) Live positive.Se deciderete di comprare questo ciddì potrete anche dire cosa ne pensate direttamente ai sette musicisti, che hanno pensato bene di pubblicare il loro numero di cellulare… Buon ascolto!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...