Il Mucchio ritirato dall’edicole!

Il Mucchio ritirato dall’edicole!
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
Il Mucchio ritirato dall’edicole!

Il Mucchio ritirato dall’edicole!

Il Pretore di Trani ha ritirato le copie del mensile "Il Mucchio" dalle edicole per "oltraggio alla religione". L’accusa è di aver creato un fotomontaggio (Ratzinger che tiene tra le mani la testa mozzata di Veltroni) che sta a significare, oltre la sostanziale inutilità della Primarie del nascente Partito Democratico, il vincitore unico: sarà, infatti, sempre il Vaticano a tenere le fila della politica e della società italiana.

Strano che il Pretore non abbia avuto nulla da ridire su una copertina molto più forte di qualche mese fa che, a sostegno di un articolo sugli scandali pedofili della Chiesa di Roma, metteva in copertina un prete in un evidente stato di erezione sotto la tonaca. Ma lì, in effetti, c’era poco da arrabbiarsi visto che numerose sono ormai le notizie su presunti abusi sessuali da parte del clero.

Per la copertina in oggetto più che di "oltraggio alla religione" (perché in effetti il Vaticano fa solo il suo sporco lavoro di sempre, ovvero interferire nelle cose umane con la pretesa di un’autorità conferita da Dio) si potrebbe parlare di oltraggio a Veltroni e al nascente Partito Democratico, e in questo caso avremmo anche capito le ire del Pretore di Trani. A meno che questa non sia una strada obliqua per colpire un giornale che da sempre fa dell’indipendenza la sua bandiera.

Resta il fatto che questo episodio rappresenta un attacco alla libertà di stampa, proprio in un momento in cui la Finanziaria si appresta a dei tagli all’editoria cooperativa. Fino a prova contraria l’articolo 21 della Costituzione garantisce il diritto a "manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione". Evidentemente al Pretore di Trani (o chi per lui) questa cosa non va giù.

Una notizia che il TgCom non ha esitato a pubblicare sul sito a questo indirizzo:http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo383268.shtml

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: