ESCLUSIVA PUNKADEKA. SINNERS SQUAD: “Fulltime Loser”

Il 16 febbraio prossimo uscirà ufficialmente “Fulltime Loser”, il nuovo album dei lucchesi Sinners Squad, diventati power trio rispetto all’album d’esordio “No Regrests Only Memories” del 2019 (SINNERS SQUAD: No Regrets Only Memories – Punkadeka – Punk web Magazine).
L’album si forma di 10 tracce di punk rock/street punk ben eseguito e ottimamente arrangiato, stile consolidato rispetto all’uscita precedente, ma affinato sia a livello compositivo che a livello di produzione.
Fulltime Loser” è stato anticipato dai tre singoli Walled City, Broken Kids e la title track i quali hanno fatto capire subito quale fosse la strada intrapresa di Sinners Squad: una strada fatta di grinta vocale, melodia graffiante e sing along potenti. Il disco si apre con quella Walled City che funge da inno caratterizzato dall’amore/odio che la band prova per la propria controversa città e si chiude con Wait For The Rain che, insieme a Broken Kids, rappresenta il pezzo che preferisco per la sua melodia tipicamente punk rock. Nel mezzo vengono piazzate delle vere e proprie bombe a mano come Better Off Dead, gemma street punk’n’roll che vede la presenza di un ottimo arrangiamento di piano (arrangiamento che in realtà accompagna quasi per intero “Fulltime Loser e lo rende unico nel suo genere, almeno nel nostro paese), la successiva Golden Cage, nella quale diminuiscono i bpm, ma non la qualità di un pezzo punk rock malinconico e dalle liriche introspettive, e l’accoppiata Deep Down Figure It Out nella quale l’aggressività torna a farla da padrone, senza però dimenticare la melodia data da giri di basso virtuosi, chitarre taglienti e batterie martellanti.
Ogni singolo pezzo di “Fulltime Loser” meriterebbe una menzione, ma preferisco che siate voi a giudicare un album molto ben fatto e una band che in quanto ad attitudine non è certo seconda a nessuno. I Sinners Squad sono il classico gruppo che se si fosse formato al nord Italia anziché nel buco del culo della Toscana, avrebbe avuto ben altri palcoscenici (sicuramente avrebbe avuto un’etichetta, ma non disdegniamo neanche il tanto amato d.i.y.). La bellissima grafica di Nino Motorcity Produzioni e il formato digipack sono le classiche ciliegine sulla torta. Per gli amanti di Temporal Sluts, Dead End Street (Damiano alla chitarra in Walled City), ma anche The Business, Rancid e Cock Sparrer: i Sinners Squad sono tornati e lo hanno fatto in grande stile.

Tracklist:
Walled City
Fulltime Loser
Broken Kids
Better Off Dead
Golden Cage
PMA & DOA
Deep Down
Figure It Out
Daily Tragedy
Wait For The Rain

Qui la nostra intervista a Umberto, frontman e chitarrista della band:
Punk Rock e DIY: intervista ai SINNERS SQUAD – Punkadeka – Punk web Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

BAD COP/BAD COP in studio

Next Article

BRAVI RAGAZZI, il nuovo brano di SAPHE

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
0
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.