PUNKORAMA vol.6

2001: A Punk Odyssey is a countdown to tomorrow, a road map to punk destiny, a quest for the infantile.
…Così ci si presenta la versione del 2001 di PunkOrama ormai giunto alla sesta edizione, che come ogni anno dal 1994, ci propone il meglio della Epitaph raccolto in un cd nato per promuovere le bands e i loro ultimi lavori, “addobbando” con squisitezze il cd per renderlo più appetibile…
Infatti possiamo trovare vere chicche sia per appassionati e collezionisti, sia per semplici amanti del genere come gli inediti “Bath of lest resistance” dei NoFx, “We’re desperate”, dove possiamo ascoltare un ottimo duetto dei Pennywise con Exene Cervenka (che, tra l’altro ha anche scritto la canzone), “Original me” degli storici Descendents, “Let me in” dei BeatSteaks e “RunAway” dei Pulley.
Un altra cosa che può allettare il probabile compratore (oltre all’invogliante prezzo ridotto) è la presenza, non solo di gruppi dell’Epitaph, ma di tutti quelli distribuiti dall’ Epitaph Europe, troviamo così l’ottimo Glam Punk Rock delle Donnas con “Do you wanna hit it” tratto da “Turn 21” (Look out), “It’s quite alright” dei Rancid, dall’omonimo album (Hellcat rec.), sempre dalla Hellcat troviamo degli ottimi Dropkick Murphys con “the gaulet” (da Sing loud sing proud).
Impossibile non segnalare le tarcce tratte dagli ultimi lavori dei Guttermouth, dei Deviats, dei Death by Stereo, dal nuovissimo “How I spent my vacation” dei Bouncing Souls, degli Hot Water music, degli Osker, degli Heideroosjes e degli Undeclinable, troviamo anche qualcosa di storico… forse per festeggiare il ritorno di questa band alla casa madre: “I want to conquer the world”… Bad Religion…
Penso che questo possa bastare come presentazione… a voi il giudizio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...