THE INTERNATIONAL NOISE CONSPIRACY: The First Conspiracy

Edito inizialmente solo per il mercato americano -certe volte le strategie commerciali son proprio strane…- vede finalmente la luce anche in Europa “The First Conspiracy”. Con un discreto seguito di pubblico questi cinque disturbatori sociali han pensato bene di far uscire un lavoro che racchiudesse le primissime uscite del combo. Originariamente su svariati 7″, pubblicati da etichette di mezzo mondo, questi dodici pezzi registrati a fine ’98 ci mostrano, e non potrebbe essere altrimenti, un gruppo non ancora al massimo delle potenzialità ma che comunque già iniziava a flirtare con le sonorità seventies mischiandole con l’irruenza del punk, senza dimenticare le liriche che, oggi come allora, restano apertamente militanti e ottimamente composte. Con le idee ben chiare in testa, ma senza l’affiatamento necessario ad esprimerle al massimo, gli Int. Noise Conspiracy riescono comunque a costruire dei discreti brani, tra i quali vale la pena di segnalare “A New Language”, con il suo incidere rock-swing che ci rimanda indietro di almeno vent’anni. Certo, proprio per la natura “retrospettiva” di un album del genere, che comunque non concede alcuna “bonus track” per rendere più appetibile il lotto, questo album diventa passaggio obbligatorio solo per fan e completisti (a meno che non l’abbiano già presa d’importazione…), mentre per chi si vuole avvicinare alla band rimangono comunque più indicati i due “veri” album, senza nulla togliere ad una compilation sicuramente interessante ma tutto sommato secondaria e prescindibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...