AGNOSTIC FRONT: stasera a Caramagna….

AGNOSTIC FRONT: stasera a Caramagna….
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
AGNOSTIC FRONT: stasera a Caramagna….

La leggenda dell’Hard-core passa da Caramagna..esattamente due anni dopo i MAD-BALL..

L’appuntamento è per questa sera allo spazio polivalente di Caramagna (Cuneo) alle ore 20!

AGNOSTIC FRONT:Vennero formati da Vinnie Stigma e Roger Miret (fratellastro maggiore del cantante dei Madball Freddy Cricien) nel 1982, agli albori del movimento hardcore. Presto si aggiunsero Ray Barbieri e Adam Moochie. Il loro EP di debutto, United Blood, venne pubblicato nel 1983 su un’etichetta indie.
Il successore fu Victim in Pain, pubblicato nel 1984 con il contributo di Peter Steele dei Carnivore per quanto riguarda i testi[3]. Poco dopo Dave Jones sostituì Ray Barbieri alla batteria mentre l’album fece divenire il gruppo i veri e propri portabandiera dell’hardcore newyorkese insieme ai Cro-Mags ed i Murphy’s Law.
Nel 1986 venne pubblicato Cause for Alarm, disco che ebbe una gestazione molto difficoltosa visti i continui cambi di formazione. Pubblicato dalla Combat Records, Cause for Alarm aggiunse influenze thrash metal, creando un nuovo genere conosciuto come crossover thrash. Molti dei fan degli Agnostic Front ritennero l’album un flop, ma in realtà aumentò la loro audience, rendendoli molto celebri anche nella scena metal. Il secondo chitarrista Alex Kilton lasciò dopo la pubblicazione del disco, venendo sostituito da Gordon Ancis, ex-NYC Mayhem[3]. Poco dopo Ancis lasciò per formare gli Zero Hour assieme a Joe Haggerty, T.J. Scaglione dei Whiplash, Robbie Goodwin dei Massacre e Pat Burns dei Deathrash[3].
Dopo un nuovo cambio di formazione, il gruppo pubblicò, nel 1987, Liberty & Justice. Nel frattempo la scena hardcore era saturata, ed il disco fu un vero e proprio fallimento se comparato ai due precedenti. Inoltre poco dopo la pubblicazione lo storico chitarrista Vinnie Stigma, unico componente originale assieme a Roger Miret, lasciò il gruppo causando un brusco cambiamento di formazione, con l’aggiunta di Alan Peterson al basso, Whill Sheplar alla batteria e Steve Martin, ex Straw Dogs, alla chitarra[3]. Poco dopo il rilascio di un live, Miret venne arrestato per possesso di droghe, e spese il suo tempo in carcere scrivendo nuove canzoni, mentre Stigma ed il resto del gruppo iniziò un lungo tour in Europa. Le canzoni scritte in carcere costituirono una larga parte di One Voice (1992), che conteneva anche membri di Madball e Sick of It All. Il disco vendette poco e segnò la fine della carriera del gruppo. Il loro ultimo disco venne registrato al CBGB nel 1993 e si intitolava Last Warning. Venne pubblicato insieme con l’EP United Blood. Vinnie Stigma dichiarò in seguito che lui odiava Last Warning.
Stigma e Miret riformarono gli Agnostic Front nel 1997, firmando un contratto con la Epitaph Records e reclutando Jim Colletti alla batteria e Mike Gallo al basso. Il loro primo parto fu Somethings Gotta Give, che venne pubblicato nel Regno Unito col titolo Today, Tomorrow, Forever. Nel 1999 venne pubblicato Riot, Riot Upstart che venne accolto molto bene dalla critica. Questi due dischi vendettero abbastanza bene e vennero acclamati anche dai vecchi fan. Nel 2001 pubblicarono Dead Yuppies. Le canzoni di questo disco vennero raramente riproposte in sede live, dato che il gruppo lo considerava più un prodotto dei Loved and Hated, il progetto parallelo di Jim Colletti. Nel 2002, Miret cominciò a lavorare su un side project, Roger Miret and the Disasters, ispirato soprattutto alla vecchia scuola del punk rock e dell’Oi!.
Nel 2005 uscì Another Voice. Il disco venne considerato il vero seguito di One Voice. L’album, comunque, ricevette parecchie critiche dai fan e dalla stampa per gli apparenti mutamenti verso un sound più commerciale. Musicalmente il disco si ispirava ai gruppi che a loro volta si erano ispirati agli Agnostic Front, come ad esempio gli Hatebreed.
Il 7 marzo 2006, gli Agnostic Front hanno pubblicato un DVD, Live at CBGB’s.
Il 6 novembre 2007 esce per la Nuclear Blast Warriors, album che comprende quattordici tracce

NO MORE LIES: 10 Gennaio 2015:
Galeotta fu Questa è Roma!
Fabrizio “Il Marinaio” (Payback):”A Pinù, famo un gruppo insieme?”
Pinuccio “Ordnal” (Southern Drinkstruction / Nineleven / Primitive in the Extreme):
“Quando partimo Marinà?!”
Partiti dopo aver trovato in Alessandro “Nob” (Disgusto)
un batterista giovane e velocissimo, mancava sempre il bassista, altri mesi di prove in tre e finalmente contattiamo l’uomo giusto,al basso viene a suonare con noi Luciano “Gux” (ex Buffalo Grillz e Tsubo / Nineleven / Tentata Strage / Torciless) !
A questo punto siamo tutti e si registra.
Otto pezzi sono tutto quello che abbiamo più una cover ed è il nostro primo lavoro
“Nessun Rimorso”, autoprodotto e registrato, mixato e masterizzato agli HighWathertz Studio di Luciano “Gux” Robibaro nel Luglio 2015.
L’idea del gruppo è di suonare HC di vecchio stampo con una attitudine sincera e senza legarsi a mode e modi del momento,
con testi che parlano di realtà e di strada come nella migliore tradizione Street Punk/Oi!.
L’album “Nessun Rimorso” subito accolto bene, li ha portati in giro per tanti concerti in tutta Italia, condividendo il palco con Agnostic Front, Old Firm Casuals, Oppressed, Coldside, Vitamin X, Brothers In Arms, Live Life, Upset, Grade 2, Avgå,
El Sonido De la Metralla, Saskarrak, Bull Brigade, Grand Theft Age, Face Your Enemy, Bone Machine, P38Punk, Fun, Bloody Riot, Plakkaggio, Favl
Assedio
Uprising
Slander
La Furia!

Nell’Aprile 2016 entrano sempre negli HighWaterz Studio per registrare il secondo album: 10 pezzi duri e crudi sempre cantati in italiano e suonati con tanto sudore e tanto stomaco.
Siamo tutti vecchi della scena quindi senza sogni nel cassetto,
sappiamo a cosa andiamo incontro e fino a dove vogliamo arrivare.
Ci si vede sulla strada!!!

DATAKILL:Da tempo nella scena underground ligure, i Datakill iniziano a muovere I primi passi nel 1996. Dopo diversi cambi di formazione ed una pausa di riflessione durata due anni, la band torna nel 2000, con la formazione ridotta ai tre elementi fondatori.
Danno vita ad una pura energia hardcore/metal miscelata a melodie e ritornelli accattivanti, un potente ibrido che gli fa guadagnare recensioni positive su molte fanzine e non meno importante, comincia a nascere nella loro provincia un discreto interesse intorno alla band.
Il loro e un autentico grido di rabbia e frustrazione…
quella frustrazione che si avverte nelle strade, quella voglia di uscire allo scoperto per urlare il proprio disappunto, avendo un’attitudine senza compromessi riflessa totalmente nei loro testi scritti in italiano, ed una visione di chi crede ci possa essere un mondo migliore e che la vera rivoluzione parte dal singolo individuo.
L’uscita dell’ EP autoprodotto L’ODIO nel 2001 segna una svolta importante che vede crescere la loro popolarità sino a livelli invidiabili per un gruppo senza contratto. Un curriculum che si arricchisce con la partecipazione alla compilation PUNK E CONTAMINAZIONI (2003) edita dalla Sana Records e ad una serie di live in giro per quasi tutta la penisola.
Il loro primo album: “Fino all’ultimo Respiro” esce a Maggio 2006 su Built To Last Records.
Successivamente esce anche il loro primo videoclip “RICORDI BIADITI”.
Di recente, grazie alla collaborazione con la Pigsty Concerti aprono gli show degli Oceans of Sadness e Raw Power!
Poi alcuni problemi con l’etichetta fanno rallentare il loro cammino, ma il combo non si scoraggia continuando la propria strada, e così nel marzo 2010 dà alla luce un singolo/promo: Ventidue, nuovamente autoprodotto e registrato per la ricerca di una nuova e più valida etichetta, che dia loro maggiori garanzie per il prossimo album, che è solo in procinto di essere registrato!

LA DERIVA:La Deriva si forma a Ottobre del 2014.
La band passa il primo anno in sala prove, dove le diverse influenze musicali dei membri trovano un tetto comune nell’hardcore. Dopo i primi due live nell’autunno del 2015, la band perde due componenti e rimane solo il nucleo di base composto da Luca (batteria), Matteo (basso) e Luca (chitarra) che decidono di non mollare, continuando a provare, tirando giù materiale nuovo in attesa di trovare un nuovo cantante. A Febbraio 2016 si fa avanti Pietro, che trova subito il suo posto sia come cantante che all’interno del gruppo di amici.
Questo nuovo anno prevede per i La Deriva un breve EP che uscirà in estate e una serie di concerti già programmati per la nuova stagione, dove finalmente, con una formazione completa e molto unità, faranno sentire la loro voce!I

FLYING DISK: I Flying Disk nascono nel 2010 a Fossano (CN), classica cittadina di provincia, da un’idea di Simone Calvo, Mattia Fenoglio e Luca Mauro.
L’iniziale approccio punk rock del gruppo subisce una notevole svolta con la scoperta di band della zona legate alle realtà di Canalese Noise, TADCA Rec.
Nel 2012 il gruppo decide di registrare un demo, insieme a Francesco “Frankie” Groppo (Wherever Recording). Dopo l’uscita del demo i Flying Disk si fanno sentire per tutto il nord ovest e centro Italia, suonando in vari locali, club, centri sociali ed eventi. Durante questo periodo il gruppo affina la propria tecnica, abilità live e songwriting ritornando poi in studio nell’estate del 2014. Nel frattempo, affezionati alla scena locale, rimangono attivi anche nella promozione di eventi e live della zona.
A inizio novembre 2014 esce “Circling Further Down”, primo full length, registrato e mixato da Francesco Groppo al Wherever Recording Studio, assistito da Francesco Martinat e masterizzato da Manuel Veniani all’Absolute Sound Mastering Services; (coprodotto da Vollmer Industries, TADCA Records, Canalese Noise Records, Taxi Driver Records, Rude Records, Dreamingorilla Records e Scatti Vorticosi Records).
Tra il 2014 e il 2015 i Flying Disk suonano per più di 60 date in tutto il paese e il 6 novembre 2015 esce la ristampa di “Circling Further Down” in Cd Digipack, 200 copie con l’aggiunta di una Bonus Track.
Alla ristampa hanno partecipato le etichette indipendenti Dio Drone, Santa Valvola Records e Edison Box.
Nel tempo i F.D. hanno avuto l’onore di condividere il palco con:
Cripple Bastards, Hawks, Elder, Mos Generator, OvO, Zeus!, Ornaments, Lili Refrain, Ronin, Hierophant, Mombu, Movie Star Junkies, Marnero, Last Minute To Jaffna, Lleroy, Cani Sciorrì, Treehorn, Dogs For Breakfast, Ruggine, Paperoga, Oaxaca, Filth In My Garage, Space Paranoids, Gli Altri, Filthy Charity, Those Foreign Kids, Nudist, Seditius, Crtvtr, Stoner Kebab, Kubark, Icon of Hyemes, Storm{O}, Ape Unit, Füsch, Pord, Cardosanto, Io Monade Stanca, Cgb, Bad Bones, Levante, Bianco e molti altri…


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: