ANARBOR: Free your mind

ANARBOR: Free your mind
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
ANARBOR: Free your mind

Al primo ascolto pensavo di essere di fronte a un EP inedito dei FALL OUT BOY e invece quello che ci troviamo a commentare è il secondo lavoro su Hopeless Records degli ANARBOR.
Questi 4 emo-pop-rock-teenagers con la faccia pulita da telefilm americano lasciano poco spazio alla fantasia dell’ascoltatore e lo intortano ben bene con il più classico sound ammazza bambinette da myspace.
“You and I” potrebbe stendere al primo ascolto anche la più anticonformista liceale da corteo.
Detto questo il quartetto dell’Arizona ci sa fare e il risultato finale è davvero un prodotto di alto livello, orecchiabile fino all’ultimo verso, meno tecnico rispetto ai compagni THERE FOR TOMORROW ma più radiofonico se possibile, alla ALL TIME LOW per intenderci.
I ritmi rimangono sempre sul leggero andante, forse anche eccessivamente, le chitarre non escono mai dal seminato (nonostante qualche interpretazione “blues” in sottofondo), lasciando alla melodia il ruolo di protagonista indiscussa, che come accennato in precedenza prende spunto da realtà acclamate come FALL OUT BOY  e PANIC AT THE DISCO.
I testi lasciano il tempo che trovano, lontano da essere interessanti o riflessivi, piatti come una giornata nebbiosa nella pianura padana, ma per questo c’è tempo.
“Passion for publication” il brano migliore a mio avviso, più pop-punk e meno rock.
Se hanno fatto successo i METRO STATION allora non mi sorprenderei di trovare anche gli ANARBOR a troneggiare sulla balconata milanese di TRL.

Voto: 6½/10


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: