DEATH ON WEDNESDAY: Buying the Lie

DEATH ON WEDNESDAY: Buying the Lie
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
DEATH ON WEDNESDAY: Buying the Lie

Di tutta la mole di dischi da recensire uno cattura particolarmente la mia attenzione, anche perché non trovate anche voi che il nome Death onWednesday sia accattivante? Beh, dicevamo, appena lo vedo decido che, in barba alle varie “priorità”, mi ascolterò questo “Buying that Lie”.L’attacco, con “If You Want”, mi mette già di buon umore: immaginatevi una versione meno teatrale della voce di Dave Vanian alle prese con suoni che,come ci dice lo stesso Nathan (cantante), potrebbero far pensare a “Morrisey che canta con i Social Distortion”; mica male come paragone. Vengo poi a scoprire che il disco in questione, prodotto da Trever Keith (Face to Face),è uscito in America nel lontano ottobre 2000 per la Vagrant e che solo adesso la Golf ha deciso di renderlo disponibile anche qui da noi, e che iDeath On Wednesday hanno alle spalle solo un paio di EP e che quindi questo lavoro assume i connotati di un vero e proprio esordio. E devo dire che diquesti 15 pezzi sono veramente pochi quelli prescindibili; il trio si destreggia bene tra (poca) potenza e (molta) melodia, scrive testi che, purtrattando principalmente di “cuore-amore”, non sono poi così banali e scontati e risulta così parecchio originale, soprattutto per via di uncantato davvero inusuale e ben modulato. Un bel lavoro questo “Buying that Lie” ed un gruppo da tenere sott’occhio i Death on Wednesday, con lasperanza che nel prossimo disco -sembra che l’uscita sia prevista per inizi 2003- questi tre californiani confermino quanto di bello questo disco haespresso.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: