MELT: Specchio

MELT: Specchio
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
MELT: Specchio

Apettavo questo cd da un pò di tempo… dalla vicina vicenza si poteva già sentire l’odore del nuovo cd dei melt da un mesetto a questa parte… ed in effetti il gran chiacchierare sulla super registrazione e lavoro che sta dietro a questo ultimisimo album aveva dei motivi…Dodici pezzi davvero davvero stupendi… abbandonati alla grande i classici schemi del punkrock, i vicentini spaziano tra un poprock con sferzate punk davvero interessante… ovviamente il tutto condito da un’indole tipicamente punkeggiante, da chitarre abrasive e da dei testi alienati e alienanti, così come diretti e personali, di ottima fattura. Un cd tutt’altro che piatto che vede assieme pezzi di un punkrock tipicamente italiano e pezzi più poppettosi tipo “oggi” che assomiglia terribilmente a “metrò” dei lunapop… e ancora cose più hardrockkeggianti come “1000 volte”…Ottime -sottozero-, -Qualcosa di forte-, -Vivere per Sempre- che sono sferzate del miglior punkrock di matrice italiana e sempre contraddistinte da quel non so che di particolare che li rende pezzi da hit. Azzeccata e con testo da paura la protoballata “giovani di plastica”…. Ancora tanto rock e venature poppunk in “tutti i miei perchè” e “l’idea”… Chiudono il cd “emozioni sintetiche” e “voglio uscire da qui”… quello che si chiamano -belle canzoni-.Insomma un gran lavoro, registrazione e produzione strafiche per la rinata derotten records di qui due folli di mendez e seby derozer.. un’etichetta che sarà il caso di tenere sottocntrollo prossimamente!Grandissimi i melt per il coraggio e la sincerità di essere usciti dagli schemi e canoni che il punkrock c’impone, mantenendo stile e classe e riuscendo a sfornare quella che per il momento considero la miglior uscita del 2002. Da avere!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: