SCARS OF TOMORROW: The horror of realization

SCARS OF TOMORROW: The horror of realization
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
SCARS OF TOMORROW: The horror of realization

Spariamo pure a palla “ The horror of realisation “ , la Victory Records gradirà.
Ma lo vedrei meglio come sottofondo per uno scontro violento tra manifestanti e forze dell’ordine oppure per una serata di sesso selvaggio.
Eh sì , ispira violenza. Quella violenza che cova e poi esplode.

Il quarto album dei 5 componenti (+ road warrior) della metalcore band californiana che può di certo essere presa a modello, scala la piramide del genere e cammina a braccetto con il numetal.
I primi ringraziamenti vanno agli Atreyu che vantano la partecipazione di Alex Varkatzas in traccia 5 (e quanto spacca ) senza dimenticare Unearth e Norma Jean.
La potenza non è solo della voce profonda di Mike Milford : ogni strumento contribuisce allo stesso clima di tensione e pare dire la sua.

Pregio del suono uscirne compatto e non perdere nulla , raggiungere la completezza grazie a minime ma percepibili sfumature.
I 3 pezzi iniziali si amalgamano bene (ma forse il mio preferito THE AUTUMNS BLEEDING) e caricano il giusto inizio senza spaventare : infatti con SSNOVA e 4SMITH non fanno altro che prendersi una tregua dal ritmo incessante e creare una calma atmosfera di chitarra e batteria
. Oltretutto un cd del genere che si conclude con un motivo quasi angelico è piacevolmente inaspettato.

Consiglio a tutti di spulciare ogni traccia invece di fermarsi a un ascolto sommario perché alcune idee e tocchi di classe valgono di certo la pena.

Track list:
1.THE CONSTANT HORROR OF REALITY 2. THE FALSE LOVE IN LUST 3.MURDERS AND MADMEN 4.SSNOVA 5.THE HIDDEN GRUDGE 6.THE MARKS OF TIME 7.THE UNKNOW 8.4SMITH 9.THE AUTUMNS BLEEDING 10.THE STRUGGLE 11.ONTHE15