Punkadeka.it

THE NEW STORY: Untold Stories

THE NEW STORY: Untold Stories
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

THE NEW STORY: Untold Stories

Circa cinque anni fà venne al banchetto di Punkadeka.it un ragazzo per lasciarmi il demo del suo gruppo. Mi presentò brevemente la band, si chiamavano N.Flunders, e mi chiese se potevo recensirlo. Fa sempre piacere ricevere i demo delle giovani band e quindi promisi che lo avrei recensito e gli avrei scritto e per concludere gli feci i miei auguri per la sua band e gli dissi di non smettere mai di credere nel suo sogno. Quel ragazzo e i suoi amici non hanno smesso di crederci e hanno fatto bene. Hanno cambiato nome per diventare una “new story” ma la passione e la sincerità che mettono nella loro musica è sempre la stessa.

“Untold stories” è un concentrato di melodia allo stato puro. Rock, pop e punk si intrecciano per dar vita a canzoni piene di passione sincera per la musica che non hanno bisogno di strizzare l’occhio all’ascoltatore (oserei dire quasi strizzare le palle molte volte) per imbecillirlo con le solite moscerie.

Di influenze ve ne sono moltissime in questo album, Green Day o New Found Glory uber alles, ma si fermano appunto ad essere influenze perché ogni canzone (nel bene e, in un paio di casi ahimè, nel male) è dotata della sua personalità e i “The New Story” dimostrano tutto il loro talento nel fare propria una musica, una passione per poi generare dal cuore ottima musica. Magari originali non è la definizione più calzante, non inventando loro nulla di nuovo, ma sicuramente non gli si può fare alcun appunto sulle loro capacità compositive e sul loro talento.

L’album si apre con due tracce potenti e melodiche al punto giusto (“Streetlight” – “Denise”) seguite da un piccolo incidente (stesso discorso per la traccia 8 di cui parlerò tra poco) ma la band si riprende subito. Due buone tracce di transizione per approdare ad un’ottima rock/punk tune con tutte le caratteristiche da chart-single (“Love and reclusion”), stesso discorso vale per l’ottima “Broken soul”.

Nell’album sono presenti però due tracce che proprio non sono riuscito a digerire (per intenderci come quando mangiate la peperonata della nonna e non vi va ne su ne giu e sta li che vi intoppa per tutto il giorno). In Italia sappiamo bene tutti che negli ultimi anni si è sviluppato un filone letterario/musicale chiamato “paraculismo” che ha colpito cielo e terra, molto piccoli e grandi, felici e tristi. Sia ben chiaro non sto accusando i “The New Story” di farne parte, lunge da me questa idea e penso che dalle mie parole traspaia la mia stima per loro, ma vi sono due tracce che secondo me fanno parte di quel filone musicale.
Purtroppo “More than life” e “Untold story” proprio non riesco ad apprezzarle. I motivi probabilmente sono tre; il primo è che apprezzando cosi tanto la loro capacità di fondere potenza e melodia (non è cosa da tutti) quelle due tracce scassapalle proprio non le concepisco, secondo perché fare quelle canzoni ci sono capaci tutti e loro meno che mai hanno bisogno di ciò e last but not least perché il genere mi fa veramente schifo.

Menzione speciale va fatta per la splendida cover di “Torn”. Neanche i migliori “Me First and the Gimme Gimmes” sarebbero riusciti a far meglio e penso che la stessa Natalie Imbruglia possa essere soddisfatta del lavoro di questi ragazzi. Se la prossima volta che sentirete questa canzone invece che limonare con la vostra girl vi troverete a pogare sapete di chi è la colpa.

La loro attitudine per la melodia è nata in tempi non sospetti (per intenderci quando ancora i barbieri avevano lavoro sui foruncolosi e spocchiosi giovani “punk”) e quindi non ho dubbi sull’autenticità della loro passione per questa musica e che soprattutto non è frutto di effimere mode. Oltre a questo è innegabile il loro talento nel comporre ottime melodie sempre accompagnate da potenti ritmi punk/rock.
I “The New Story” sono uno splendido esempio di come credere strenuamente in un sogno può far si che questo si realizzi. Complimenti!

Voto: 9/11 (Grande esempio di come “italians do it better”)

The New Story – Untold Stories
Tracklist
1 – Streetlights2 – Denise3 – More Than Life4 – The Line5 – Blind6 – Love and Reclusion7 – Same New Story8 – Untold Story9 – Broken Soul10 – Torn11 – Way Back Home


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >