THEE S.T.P.: Sin Temptation & Pain

THEE S.T.P.: Sin Temptation & Pain
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
THEE S.T.P.: Sin Temptation & Pain

Non riteniamo che siano necessarie molte presentazioni per gli S.T.P., gruppo ormai consolidato, apprezzato e conosciuto a livello nazionale ed estero grazie al loro sound personalizzato, ai diversi album, 7″, split e compilation che li hanno visti protagonisti in questi anni. “Sin Temptation & Pain” nasce inoltre sotto la produzione di Sal Canzonieri degli Electric Frankestein nel New Jersey (USA) ed è pubblicato dall’Ammonia Records, l’etichetta fondata dagli Shandon per intenderci. Tutto ciò spiega l’elevata qualità sonora del disco, caratterizzato maggiormente da suoni saturi di chitarra, bassi enfatizzati e il rullante dal suono particolare, un po’ asciutto e molto udibile. Ma va assolutamente sottolineata la voce del Metius, per la sua grintosa corposità che viene usata con grande consapevolezza e capacità da questo vocalist nostrano. Si definiscono speed glam gli S.T.P. e crediamo sia la giusta etichetta, i loro pezzi sono del resto carichi di energia, spinti (I Can’t Go Wrong, Lazy Liza, Hong Kong Hotel, Countdown e Too Much in particolare) e ricchi di sonorità provenienti dal puro rock anni ’70 e dal punk classico (sono nati come cover band dedicata ai pezzi dei Ramones). Bei pezzi sono Sentimental Breakdown, Desperate World e Waiting For Gaye Advert, ma lo stesso va detto per (She’s Speaking) Japanese e Brand New Bmw. Gli S.T.P. insomma non sembrano una band italiana perchè offrono un suono inedito che siamo abituati ad aspettarci da gruppi esteri. Da sentire assolutamente. Tracklist: Sentimental Breakdown – (She’s Speaking) Japanese – I Can’t Go Wrong – Lazy Liza – Desperate World – Hong Kong Hotel – 1974 – Adult Videos – Brand New Bmw – Countdown – Professional Solitary – Too Much – Waiting For Gaye Advert.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: