PHP – PSYCHOLIDAY PROJECT: Incompleto Disordine

Un 7″ dalla cover affascinante “Incompleto Disordine”, l’immagine fredda e notturna in bianco e nero di Milano sporcata di rosso attira l’attenzione e così fa crescere la curiosità per questo vinile dei PHP che per la verità abbiamo già conosciuto nello split con i Mach5 per esempio. La band milanese propone cinque pezzi hardcore anni ’80 molto schietti, semplici ed efficaci. Non si parte con un tempo sparato e quattro urla per finire venti minuti dopo allo stesso modo, nossignori, i PHP caratterizzano ogni pezzo dando un senso al disco e alla loro musica senza doversi sbattere in grandi virtuosismi ma lasciando semplicemente spazio alla loro creatività. La chitarra, sempre distorta, fa uso dei classici stilemi hardcore-thrash trovando un valido supporto nella batteria e nei cantati dalla voce molto ruvida e corposa (ad oggi registriamo però un cambio del frontman nella band). L’ascolto è quindi facile, immediato, piacevole: a pezzi più tipicamente hardcore come Non Voltarti Mai e Ad Alta Tensione si alternano la maggior originalità di Venti Contrari e la maggior melodicità lievemente emo di Forse Migliore? (a nostro giudizio la migliore con Dubbio). Buone la registrazione (anche se è mixata un po’ alta la cassa) e, come già accennato, la veste grafica. Da sentire… I brani: Non Voltarti Mai – Venti Contrari – Forse Migliore? – Dubbio – Ad Alta Tensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbero interessarti anche ...