BLOOD ’77: Homeless

BLOOD ’77: Homeless
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
BLOOD ’77: Homeless

Stringato, essenziale, immediato, povero ma non di idee…decisamenrte PUNK, piu’ PUNK di tanti altri dischi che capita di ascoltare per recensire.

I BLOOD ’77 arrivano da Formia con una storia alle spalle di lunga data, non giovincelli alle prime armi tanto per… Punk di provincia con attitudine e dedizione a 360° a cominciare dal leader maximo del progetto, certo Lucciola Simone conosciuto anche per i suoi fumetti e per il progetto LAMETTE…

Non è di lui che parleremo ma bensì di questo disco che gia’ dal titolo la dice lunga, un disco realizzato con poche risorse e dove capitava in un lasso temporale a volte improponibile ma che lasciava spazio alle idee e alla cura maniacale per trovare e provare soluzioni che dessero una sonorita’  in fondo cercata e non casuale come potrebbe risultare al primo ascolto… insomma, mi ripeto,  un disco decisamenrte PUNK in tutto anche nella totale autoproduzione e/o DIY  che nella realizzazione fisica,  ben 6 piccole etichette in cooproduzione.

9 i brani che compongono il disco e la direzione è sempre la stessa che contraddistingue i BLOOD ’77 – da segnalare la traccia 7 “Whoregasm” dove compare Roberto Perciballi dei BLOODY RIOT, storia del PunkHC Romano, band che tanto ha dato a quella gloriosa scena e di cui i BLOOD ’77 sono fieri paladini da tempi non sospetti.

Se qualcuno pensasse che il PUNK è morto, deve ricredersi con l’ascolto di questo disco che merita un 8 perchè ci vuole coraggio a far valere le proprie idee in questi tempi dove molte band rincorrono altro.

Qui c’è essenza PUNK, Stop…ascoltare per credere.

Una Cooproduzione fra:

Lamette/Aldateodorani Catrecords/Strenght Truh Oi/Skins Rules/Pull The Trigger/Crucified Never Dies/Deny Everything

 


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: