Non Servium (2 febbraio 2018 – Madrid/ESP) e 15°edizione Bologna City Rockers (3 febbraio 2018 – Bologna)

Non Servium (2 febbraio 2018 – Madrid/ESP) e 15°edizione Bologna City Rockers (3 febbraio 2018 – Bologna)
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

Dopo un pò di problemi fisici, venerdì 2 febbraio 2018 torno finalmente in pista. Lavoro la mattina, poi verso le 10.30 a casa a cambiarmi, a mangiare un boccone e partenza verso l’Aeroporto Bologna. Alle 17 volo a Madrid, arrivo alle 19.15 e poi direttamente in taxi alla Sala But. Spendere quei soldi alla fine fa sempre male perchè ormai ce la faccio anche a girare in metro. Ma nomn quando hai gli orari strettissimi come stavolta. Alla fine ho preferito spenderli invece che perdermi metà concerto.

Arrivo, scendo le 40 scale e segnalo la disponibilità totale dello staff del locale nell’aiutarmi in tutto. Senza dimenticare che appena entrato becco un bel pò di Amici e mi sento subito a mio agio. In sala c’è già un bel bordello e sta suonando il gruppo spalla, gli Efectos AM. Sono un gruppo Oi! parecchio interessante, purtroppo non riesco ad approfondire neanche un pò visto che con la sala già bella piena è una bella impresa capire dove sarà il posto migliore per me per vedere il concerto dei Non Servium. Su un balcone in alto, ma molto distante oppure giù in un posto dove però capiamo ben presto che anche da quella posizione non vedrò benissimo.

Alla fine la crew dei Non Servium mi organizza il posto VIP, ovvero direttamente sul palco. Poco dopo le ore 21 inizia il loro show dei 20 anni della band. Un concertone pazzesco con tutti i classici della band, un’atmosfera davvero pazzesca e dove si nota dall’inizio fino alla fine che non è un concerto qualsiasi. Salgono sul palco sia vecchie componenti della combo di Mostoles che anche gente di altre band come Giuseppe dei Kaos Urbano (li aspettiamo a Bologna a maggio!). Quasi due ore di live come sempre pieno di energia e sound impeccabile. Permettetemi questa riga di ringraziamento: in un contesto così speciale per una band non è per niente scontato che la stessa band pochi minuti prima di salire su quel palco si sbatta ancora per trovare il posto migliore ad un normale fan. Ma il bello di questi concerti spesso è proprio il lato umano di tutto ciò.

 

Vado alla camera, dormo qualche ore e alle 7 di mattina vado già verso l’aeroporto. Ritorno a Bologna a mezzogiorno, vado a mangiare qualcosa e rimango fino all’inizio della 15°edizione Bologna City Rockers. Solita accoglienza meravigliosa al Sottotetto e un’ambiente dove come sempre si respira attitudine e passione vera. Di conseguenza tutte le band, ovvero: Tondino BOis, Coru&Figau, The Unborn – Street punk band, Rebelde Romagna, The 80’s e Núcleo Terco ce la mettono davvero tutta nei loro live – e così ci regalano un’altra serata di Punk e bella atmosfera come piace a noi!

La pessima persona sono io che per motivi di stanchezza dopo i Nucleo Terco decido di tornare a casa – anche perchè comunque sono 3 orette di viaggio. Mi dispiace perdermi gli S-Contro Torino e gli Oi Polloi. Ma due giornate così sono roba impegnativa anche per me e la sicurezza, soprattutto anche in strada, in questi casi prima del resto.

Ad ogni modo voglio ringraziare dal profondo del cuore quella meravigliosa crew dei Bologna City Rockers. Per l’impegno, la professionalità, ma soprattutto anche il cuore e la passione che ci mettono per portarci in Italia grupponi che senza di loro vedremo solo all’estero. In Italia organizzare eventi di musica indipendente è molto difficile per mille ragioni. Questa bellissima realtà, anzi, una delle migliori in assoluto in Italia, ci riesce a 360 gradi – anche ad avere il seguito in termini di pubblico che merita. Avanti tutta!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: