RANDY: Cheater

RANDY: Cheater
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
RANDY: Cheater

E’ difficile trovare un gruppo con le palle ultimamente, ossia, in un mare di cd senza identità senza un briciolo di originalità, una band che esca dal branco. Penso che i Randy, possano fare parte delle band che si distinguono per originalità. Li abbiamo visti di recente sul palco del Deconstruction e a parer mio (non solo mio) sono stati quelli che hanno offerto il miglior spettacolo, dopo il loro “The Human Atom Bombs” uscito sempre per la Burning Heart records, dal sound in stile Clash con venature di rock’n’roll, arriva questo MiniCD (in spagna è un mini album 12″ by Tralla records) “Cheater”, sei pezzi di puro e grezzo punkrock “attitudine compresa”.Tre gli inediti: “Cheater” che poteri definire Punk’n’Roll in stile settantasettino, “I don’t wanna Work” anch’esso Punk’nRoll ’77 con l’aggiunta del pianoforte alla Jerry Lee Lewis che gli da quel tocco di classe per fare diventere questo pezzo un mezzo capolavoro, ultimo inedito è “Stepping Out” dal sound rockeggiante più allegro riepetto ai due brani precedenti.Di seguito troviamo “Addicts of Communication” tratto da “The Human Atom Bombs”, e a chiudere due pezzi “semi-inediti” presenti solo sul singolo “I don’t need love”: “Dynamite” e “I Won’t play the song”.Aspettando il nuovo lavoro dei Randy, miticizzate l’attesa gustandovi questo minicd… imperdibile!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: