RAPPRESAGLIA: 1982

RAPPRESAGLIA: 1982
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
LoadingAggiungi ai preferitiAggiungi ai preferiti!Consulta la tua lista degli articoli preferiti        

RAPPRESAGLIA: 1982

Tempi passati che ritornano attraverso queste ristampe di album che sono ormai pezzi di storia che ci riportano ai primordi, alle origini del movimento Punk in italia.

Kids pieni di vitalita’ che avevano capito della rivoluzione che il movimento portava avanti, aria nuova dopo la rivoluzione dei figli dei fiori che a nulla aveva portato.

Se fino ad allora erano stati i fricchettoni a dominare nelle strade ora c’erano anche loro.
I PUNK, con borchie, catene, capelli colorati sparati al cielo e soprattutto tanta rabbia e voglia di distacco da quella staticita’ che ormai imperava.

Tra le band che emergevano tra la fine degli anni 70 ed i primi anni 80 c’erano i RAPPRESAGLIA, quale nome migliore poteva esprimere la voglia di esplodere di questi Kids?
Certo che se si ripensa ai nomi che correvano in quel periodo ci si accorge di come il PUNK era davvero un movimento rivoluzionario.
Dai racconti di chi ha vissuto nel periodo traspare che come tutte le cose sul nascere, hanno una vitalita’ incredibile e ascoltando questo CD sono certo che ve ne accorgerete.

CD ricco non solo di Musica ma anche di storia, in effetti come ormai è di tradizione della COTD, il booklet è ricco di foto e cenni storici della band e del periodo, periodo che vedeva Bologna come citta’ centrale per la piccola schiera di PUNK che di li a poco sarebbe cresciuta in tutta l’italia, movimento che ebbe il suo centro milanese al Virus ma non solo.
Dalla citta’ alle periferie nascevano spazi dove si faceva movimento.

Lungo il trascorrere degli anni la band ha avuto le sue traversie ma dopo le dure prove del tempo sono riusciti a regalarci ancora la rabbia di un tempo e soprattutto ad essere ancora sulla strada…il PUNK non è morto.

DISCOGRAFIA “RAPPRESAGLIA”
1982. Due brani: “Attack” e “Disperazione”, sulla compilation “Skin & Punk T.N.T.”
1984. Due brani: “U.S.A.” e “Rappresaglia” sulla compilation “4 per A, A per tutti”, sottoscrizione allegata a Rivista Anarchica
1984. “Danza di guerra” E.P.7” autoprodotto. 4 brani: “Danza di guerra”, “Distruggi le illusioni”, “1984” e “Lacrime di rabbia”
1984. Un brano “Oltre la porta”, sulla compilation “La notte dell’Anarchia”
1995. “Distruggi le illusioni” E.P. 7″, Twins Records. 4 brani: “Distruggi le illusioni” (nuova versione), “Guns to rebels”, “Together” e “We don’t care”. 1.500 copie numerate con poster in omaggio. 18 copie in vinile bianco
1998. “Rappresaglia 1982”, LP album autoprodotto. 8 brani: “Attack”, “Disperazione”, “Esistenza programmata”, “Aborto sociale”, “Morire per i vostri errori”, “1984”, “Rifiuto”, “Droghe sociali”. Comprende i brani apparsi, nel 1982, sulla raccolta “Skin & Punk TNT” e sul demo split con gli Impact. 500 copie numerate in vinile giallo con booklet fotografico allegato
1999. “Degenerazione”, CD, Riot records. 15 brani: “Attack”, “Degeneration”, “Rappresaglia”, “In fondo al fiume”, “Nessuna bandiera”, “Bla bla bla”, “Animal”, “Il dubbio”, “Ombre”, “Missin’ you”, “Lies”, “Il branco”, “Saccheggio”, “Fun fun”, “Oltre la porta”
2001. Un brano “Sitting in my room”, un omaggio a Joey Ramone, sulla raccolta “5 anni sulla strada”, pubblicata dalla Riot Records
2002. Un brano “Distruggi le Illusioni” (versione inedita registrata nel 1995) sulla raccolta “Ieri, Oggi e Domani” edita da V2 Records
2003. “Sopravvissuti”, CD, Tube Records. 13 brani: “Sopravvissuto”, “Smash You”, “Psicolabile”, “Riding The Night”, “Undertown”, “Victims”, “Bad Child”, “Abisso”, “L’Ultima Novità”, “You & Me”, “Wild Generation”, “I’m The Leader Of The Gang”
2004 “1982”, CD, City Of The Dead. Edizione su supporto digitale dell’album pubblicato nel ’98, stessa track list. Tube Records.


Condividi questa pagina!  

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
oppure   Accedi con facebook
o compila i seguenti campi:





Aggiungi un’immagine al tuo commento >