SUBWAY SECT

SUBWAY SECT
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!

I Subway Sect sono stati una delle band inglesi più seminali e influenti della prima ondata Punk. La band infatti viene formata nel 1976 da un gruppo di ragazzini discepoli dei Sex Pistols di Annexe, Mortlake, Sud Ovest di Londra.

Il battesimo del fuoco avviene al famoso “100 Club Punk Festival”; i nostri suonano di supporto al primo tour dei Clash poi a quello dei Buzzcocks e registrano 2 Peel Sessions. Il primo disco viene registrato nel 1978 ai Goosebrry Studios in Gerrard St., ma non vedrà luce per un po’ di tempo… di quel periodo rimane traccia solo di 2 singoli “Nobody’s Scared” e “Ambition”, manifesti veri e propri del movimento Punk britannico.

Il secondo LP “Whats the Matter Boy?”, registrato a Stoke Newington, e il singolo con i Black Arabs “Stop That Girl”, vengono dati alle stampe nel 1979. Con un nuova line up i Subway Sect, capitanati sempre da Vic Godard, debuttano al “Club Heaven” di Londra, suonando si spalla ai Pere Ubu; il sound ora è un mix del vecchio stile con elementi jazz e lounge. Viene registrato anche l’album dal titolo provocatorio “Songs For Sale”, dove la band cerca inutilmente di riportare su vinile il sound live. Cambiato il nome in JoBoxers and Godard la band registra un album di successo “Trouble” con i migliori jazzisti londinesi al fianco dell’instancabile Vic Godard. Dopo una lunga pausa Vic Godard e il vecchio compagno Nick Brown rispolverano il nome dei Subway Sect nel 2000 per “Sansend”, un album dove un sound reggaeggiante incontra nuove sonorità hip hop. Dopo 7 anni il nome dei Subway Sect ritorna in campo per presentarci l’album “1978 Now”, mai uscito all’epoca, come vi ho già anticipato, ri-registrato per l’occasione e uscito per la Overground Records… e noi abbiamo ben pensato di scambiare quattro chiacchere con il leader della band Vic Godard.

Ciao Vic, come mai hai deciso di registrare nuovamente il tuo primo album?

Ho trovato una vecchia registrazione del ’78 e dopo averla riascoltata non potevo fare a meno di lavorarci nuovamente sopra….

Cos’era successo all’epoca in studio e cos’è successo oggi?

I nastri non erano ma stati portati dallo studio al mix e successivamente lo studio era stato allagato. Questa volta abbiamo utilizzato un computer per registrare a Kingston Surrey e, sebbene anche questo studio sia stato allagato, siamo riusciti a portare a termine il lavoro!

Chi ha suonato con te sul disco “1978 Now”?

Mark Laff il nostro batterista all’epoca non registrò mai nulla con noi prima d’ora perché lasciò i Subway Sect dopo il “White Riot Tour” tra il ’77 e il ’78 per essere sostituito da Bob Ward. Leigh Curtis ha suonato la chitarra con noi (lui suona il basso con i “Ghosts” band di Surrey e insegna arte). Trigger, il bassista, lavora con me al Post.

Come ti senti oggi a suonare pezzi che hanno quasi 30 anni di vita?

Oggi sento che in quegli anni sapevo cosa stavo facendo e lo facevo per cambiare qualcosa

Cos’è successo all’incarnazione dei Subway Sect dopo”Sansend”?
Nick Brown si è unito ai The Bitter Springs e io ho tirato su un nuovo gruppo.

Staiscrivendo nuovi pezzi?

Sì, se il tempo me lo permette….

Sei soddisfatto di aver lavorato con la Overground Record?
Sì molto… penso che la Overground sia una grande label è mi sono divertito a lavorare con John Esplen e il suo team.

Cosa pensi della scena punk di oggi? Credi si possa ancora parlare di “punk”?
È una scena “punk” diversa perché è un periodo diverso, ma sono contento che il punk sia vivo e vegeto in tutte le sue varianti… probabilmente non avrei voluto fare questa intervista se così non fosse!

Suonerai con i Subway Sect i pezzi di “1978 Now” dal vivo?

Sì al momento siamo in tour. Visitate il sito:
www.myspace.com/vicgodard

per maggiori informazioni sulle date. Inoltre suoneremo un paio di date con i Buzzcocks a novembre.

Sei mai stato in Italia? Vorresti venire a suonare dal vivo nel nostro Paese?

Sì io e mia moglie siamo stati sulla costiera amalfitana molti anni fa e qualche anno fa lei era a San Gimignano in Toscana. Il cibo italiano è il nostro preferito!!!!

Vorrei suonare in Italia… sarebbe stupendo se potessimo suonare un paio di date in un fine settimana nel prossimo anno. Qualcuno ha suggerimenti da darci?

Cosa vuoi dire ai fans italiani dei Subway Sect?

Voglio ringraziare chiunque abbia sostenuto la nostra band in tutti questi anni, tanto i nuovi quanto i vecchi fans della band e ancora tutti gli amici che ho trovato sul web. Spero di poter venire presto in Italia a suonare dal vivo.

Vi voglio solo ancora ricordare che il 5 ottobre alle 2 di notte sulla BBC radio andranno in onda radio session che abbiamo registrato Mark Lamarr.

Grazie a te Davide e a tutto lo staff Punkadeka!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: