Preorder 2020 postponed magazine

“Emozioni incomprensibili”, il ritorno dei Superquark

Superquark

Quelli bravi direbbero: «Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi» (Jim Morrison, ndr). A quasi dieci anni di distanza dal loro primo disco, i Superquark tornano con l’album “Emozioni incomprensibili”.

E quella della punk-rock band romagnola è una “rinascita” più che mai veloce: 11 brani che raramente scendono sotto i 120 bpm, popolati di vivaci riff di chitarra, rullate incalzanti e cori coinvolgenti.

Ironico per un gruppo che deve il proprio nome al popolare programma televisivo di divulgazione culturale ideato e condotto dal grande Piero Angela, di certo non passato alla storia per i ritmi forsennati.

“Emozioni incomprensibili”, distribuito su tutte le principali piattaforme digitali da Duff Records, arriva dopo anni di pause, cambi di formazione e piccoli fallimenti. E anche per questo esprime la voglia di riprovarci che ha portato i quattro componenti del gruppo a chiudersi per un anno in sala prove, prima di registrare il loro ultimo lavoro.

Una produzione più matura rispetto al disco d’esordio “Get for Ass” (2011), con brani più veloci e tecnici. E, stavolta, tutti in italiano. I testi erano stati concepiti in inglese, ma in fase di registrazione la band ha deciso di “convertirli” in lingua italiana. Resta costante l’ispirazione all’hardcore melodico e allo skate punk americano (Nofx, Lagwagon, No Use for a Name).

Alcune canzoni sono intime e introspettive (come “Re” o “Indaco”), altre sono veri e propri “inni” alla spensieratezza, un modo per urlare la voglia di libertà che da sempre accompagna i Superquark.

BIO

I Superquark sono una band punk-rock nata nel 2007 a Cesena, fondata da Mirko (bassista) e Laerte (chitarrista). Preso dall’entusiasmo dei due, decide di far parte del progetto come frontman Enrico (voce e chitarra). Per un lungo periodo i tre si incontrano in un garage suonando in versione acustica, senza trovare un batterista. Tuttavia, nasce il primo album intitolato “Get for ass”.

Grazie alla registrazione dell’album, i Superquark riescono ad ottenere visibilità tra gli amanti del genere e finalmente, dopo svariati cambi alla batteria, trovano un giovanissimo Filippo pronto a far parte del gruppo.

Questa formazione durerà per diversi anni, collezionando molti live nella zona, fino al momento in cui Enrico decide di andare a vivere all’estero e abbandonare il gruppo. Una decisione che sconvolgerà completamente i piani della band che deciderà di prendersi un momento di pausa.

La voglia di continuare a suonare tra i componenti rimasti era tanta e quindi, circa quattro anni fa, Matteo (secondo chitarrista per un breve periodo nei Superquark, ma soprattutto batterista nelle band romagnole La Prospettiva e Contrasto) è costretto a passare alla batteria, mentre Filippo dai tamburi passa alla voce e alla chitarra.

Con questa formazione, e dopo oltre un anno di inattività, nel 2020 i Superquark sono entrati a far parte del roster Duff Records e sono pronti a lanciare il loro secondo album, intitolato “Emozioni incomprensibili”.

FORMAZIONE

Filippo – Chitarra e voce
Laerte – Chitarra
Mirko – Basso
Matteo – Batteria

TRACKLIST

  1. Inutile
  2. Karaoke
  3. Incubo
  4. Made in Italy
  5. Opportunità
  6. Pensieri e parole
  7. Re
  8. Prostituzione intellettuale
  9. Emozioni incomprensibili
  10. Fax 4 sibi
  11. Indaco

 

Potrebbe interessarti..

"Le città invisibili", il nuovo album degli El Terrific

Un viaggio obbligato, da un decennio all'altro, da un mondo "facile" a uno soffocante. Senza ... Read more

Continua a leggere...
Duff Records Vol. 2

Duff Records Vol. 2 è fuori!

Una compilation punk-rock. Nel 2020. Che parte dall'Italia per arrivare fino agli States e al ... Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Article

SKASSAPUNKA: Revolutionary Roots

Next Article

NIX " Misleading Melodies For Grown Children"

Potrebbe interessarti..
Total
5
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!



Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.
X
X