REBORN

Quattro chiacchiere con i ROTTEN MIND

Hanno da poco pubblicato un nuovo album, “Unflavoured” e hanno toccato l’Italia (Parma e Trento) in un tour europeo tanto atteso quanto riuscito. Di seguito l’intervista ai Rotten Mind, band Svedese molto interessante, a cura di Gab De La Vega (Epidemic Records). Johan Sverredal ha risposto alle domande, in esclusiva per Punkadeka.

Avete appena visitato l’Italia, con due concerti nel Nord (Parma e Trento). Vi è piaciuto? Era la prima volta in Italia per voi o eravate già stati qui? Avete mai pensato di andare nel Sud Italia?

È stato molto bello per noi. Entrambi i concerti sono stati un po’ diversi dal solito, e questo è sempre un aspetto positivo in un tour. È stata la prima volta per i Rotten Mind e speriamo di tornare presto! Vogliamo assolutamente andare anche al sud. Chiamateci!

Il vostro nuovo album “Unflavored” mescola sonorità punk rock con venature “dark”. Ma c’è dell’altro. Da dove provengono le principali influenze nella stesura di questo album?

Le influenze provengono da tutti i tipi di musica che ascoltiamo, ma principalmente dal punk degli anni ’70 e dal post-punk degli anni ’80. Credo che con molti degli album precedenti avessimo anche l’idea di un suono più scuro, ma solo ora siamo riusciti a creare pienamente il suono che volevamo. E per quanto riguarda il resto, potrebbe essere la nostra sperimentazione con strumenti diversi da quelli che suoniamo di solito, e anche la nostra collaborazione con il produttore Kristofer Jönsson.

Come è stata concepita e realizzata la copertina di “Unflavored”? Quanto è importante azzeccare l’artwork e il titolo nell’era della musica digitale?

Abbiamo chiesto al nostro amico Staffan Snitting di realizzarla, perché sapevamo che faceva dei bei collage. Ha dovuto ascoltare l’album per trovare il giusto feeling con l’artwork. Abbiamo ricevuto diversi suggerimenti e alcuni file di lavori in corso per assicurarci che andasse nella giusta direzione. A parte qualche piccolo aggiustamento, abbiamo scelto il suo concetto.
Come ascoltatore, credo che l’artwork sia ancora importante anche se si ascolta su Spotify, per esempio. La copertina di un album ti dà un’introduzione al concetto dell’album. Non credo che ci importerebbe meno dell’artwork se pubblicassimo solo roba in digitale.

Conosci qualche band italiana che ti piace? E vorresti suggerirci delle band svedesi che dovremmo provare ad ascoltare?

Una volta ascoltavo molto più hardcore punk di quanto non faccia attualmente, e la mia band italiana preferita sono i Raw Power. La prima band svedese che di solito suggerisco alle persone di ascoltare è Svart Katt. Andate a sentirli!

Due singoli estratti durante la promozione del disco sono stati “Serpent Eyes” e “Drifter”, due brani dal carattere forte che lasciano subito intendere la direzione del disco. Ma ci sono anche brani che si allontanano da queste sonorità. Come avete scelto questi pezzi? E come avete escluso altri potenziali singoli? Quali altre canzoni avete preso in considerazione?

Credo che questi due brani siano molto diversi tra loro e questo è un aspetto positivo quando si pubblicano dei singoli. Poi abbiamo pubblicato anche Die Young. Vuoi mostrare alla gente un po’ di cosa aspettarsi e non prendere quelli che suonano più simili. Penso che abbiamo considerato la maggior parte delle canzoni dell’album.

Come nascono i vostri testi? Sono il risultato di un lavoro collettivo o se ne occupa Jakob (che è anche un artista solista con il progetto “Jakob Mind”)?

A volte scrivo la melodia o le frasi di base di una canzone, ma i testi sono sempre scritti da Jakob.

Tra i gruppi del roster della vostra etichetta Lovely Records ci sono anche gli italiani Deaf Lingo. Avete avuto modo di suonare insieme? E di ascoltare qualcosa del loro nuovo album? Vi piacciono?

Purtroppo non li ho mai sentiti. Ci penserò!

Quando sarà il prossimo tour? Quando vi rivedremo in Italia?

Abbiamo in programma altri tour, ma non abbiamo ancora annunciato nulla. Speriamo di tornare presto in Italia, ovviamente!

LINK ALLA OPENING TRACK:
Inflammable
https://youtu.be/QGzWFV84OsU

Stream the album:
https://orcd.co/unflavored

Rotten Mind:

https://www.facebook.com/rottenmindua

https://www.instagram.com/rottenmindua/

https://rottenmind-official.bandcamp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

Nuova uscita per gli Screeching Weasel

Next Article

HANS GRUBER AND THE DIE HARDS: nuovo album e primo singolo estratto

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
14
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.