ROBERT DELIRIO: California Republic

Per quelli di voi che non lo conoscono, Robert Delirio suonò per molti anni negli Atrox (per chi di voi non conoscesse nemmeno gli Atrox andatevi a nascondere e smettetela di leggere questa recensione).

Girovagando per il globo terrestre il nostro caro Robert approdò nell’assolata California, autoproducendosi questo mini cd nell’anno di grazia 2007.
Quello che abbiamo davanti sono 7 pezzi di hardcore sperimentale (come dice lui), ben miscelato con tecniche moderne di musica digitale, loop, sampling e roba varia, tecniche usate per lo più nell’Hip Hop e nella musica Techno, con testi d’attualità e d’impatto! Un progetto unico a suo modo e difficile da ascoltare, a cui è dura porgere l’orecchio e abituarsi, a essere sincera non sono un’amante folle dei nuovi suoni elettronici a cui Robert ci ha sottoposto con il suo lavoro, per cui almeno per me sembra un po’ un minestrone, e del minestrone io non ne vado certo pazza!

Ma non tutti hanno i miei gusti (per fortuna) e sono certissima che qualcuno apprezzerà questo mini album, un progetto da lodare e da ascoltare almeno per farsi un’idea di dove la musica possa andare a sfociare, la fantasia umana non ha freno, almeno quella!
Per farsi un po’ l’orecchio dunque, basta andare sul suo sito (www.robertdelirio.com) e scaricare interamente il cd per 2 dollari e 99 cent, questa la sua decisione di distribuzione indipendente e digitale (ma a pagamento? boh?!).
A voi l’ascolto e l’ardua sentenza!
Voto: 2 case (soddisfacente)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

Lavori in corso

Next Article

Collabora con Punkadeka.it

Potrebbe interessarti..
LEGGI TUTTO

APPESI AUN FILO

Ottimo questo lavoro degli Appesi aun filo. Molto umile. L’ho preferito perche’ in se’ l’umilta’ secondo me racchiude…
LEGGI TUTTO

RED CAR BURNS: s/t

Con grande ritardo mi accingo a parlarvi del self titled dei Red Car Burns, quartetto di Lodi attivo…
LEGGI TUTTO

BLUETIP: Polymer

Passano mesi dall’uscita di questo disco. Non ne ho mai sentito parlare più di tanto. Non è mai…
Total
0
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.