TACITA: Tacismo

Sto disco è uscito a novembre del 2021, un ritardo del genere non si trova nemmeno negli uffici di forza italia, chiedo umilmente scusa alla band e scrivo due righe solo per chi come è riuscito ad ascoltarlo solo ora, e perché fondamentalmente sto disco è una bomba a mano pazzesca e non sto esagerando, quindi merita di essere commentato e fatto ascoltare a chi non lo conosce.
“Tacismo” è un disco duro come la roccia, del resto i Tacita fin dal primo lavoro ci hanno abituato a dimenticarci le carezze, ma la poesia che scorre dentro le tracce è qualcosa di incredibile, i testi sono dei veri e propri fiori nati tra le crepe dell’asfalto, parlano il linguaggio crudo della strada, ma ricercato e pensato bene, senza inutili slogan o troppi giri di parole arrivano subito al dunque; ascoltando un pezzo come “come ghiaccio” puoi sentire una perla del genere: “Anima di ghiaccio, Non mi dolgo e non mi pento, Non guardo più indietro le ferite non le sento, Un tempo ero capace di riflettere sul mio cammino, Ora sono come ghiaccio, sputo sopra il mio destino.”, poi va beh “sottobanda” con Picchio e quel richiamo a “Mosca 993” è qualcosa che non si può spiegare a parole, ma diciamo che tutte le canzoni sono molto belle ed ognuna ha qualcosa di importante da dire, penso alla canzone in cui tutti ci troviamo come “brinderò”, al grande senso di appartenza alla cultura Skinhead in “libero e selvaggio”, al tiro punk anni ’90 in “tra terra e cielo”. Musicalmente i Tacita sono tornati verso uno streepunk più tirato con evidenti sfumature OI!, nella band ci muscisti che sanno come si fa musica buona ed arrangiamenti che tengono per mano il buon Gargiulo, con la sua voce potentissima e stupenda, precisione e cura maniacale nell’arrangiamento, ma zero fronzoli, questo è fottuto punk fatto per distruggere casse e pensieri sbagliati. Conclude il disco un insolito quanto piacevole pezzo ska, e come ho detto, se siete arrivati fino a qui mi darete ragione sul fatto che siamo di fronte ad un capolavoro, il migliore della band per quanto mi riguarda.
Registrato, mixato e masterizzato presso Kutso Noise Home, grafiche di Giacomo (Tacita).

tracklist:
01. fino alla fine (feat. Pony)
02. indietro
03. brinderò
04. come ghiaccio (roll call)
05. il mio veleno
06. sottobanda – a Sigaro (feat. Picchio)
07. la faccia sporca della luna
08. libero e selvaggio
09. tra cielo e terra (feat. Giallo)
10. aeterna
11. cucujanji ska

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani aggiornato con tutte le news direttamente nella tua inbox!

Iscriviti alla newsletter, inserisci la tua email:

Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03) NO SPAM! Potrai disiscriverti in qualisasi momento.

Previous Article

PUNK ROCK HOLIDAY 2022 LIVE DIARY. GIORNO 2

Next Article

PUNK ROCK HOLIDAY 2022 LIVE DIARY. GIORNO 3

Spotify Playlist
Potrebbe interessarti..
I PROSSIMI CONCERTI
Total
2
Share

Cosa aspetti?

Rimani aggiornato con tutte le news di Punkadeka.it direttamente nella tua inbox!

Inserisci la tua email


Iscrivendoti accetti il trattamento dei dati (D.L.196/03)
NO SPAM!
Potrai disiscriverti in qualisasi momento.