D.O.A.: Bloodied But Unbowed

D.O.A.: Bloodied But Unbowed
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
D.O.A.: Bloodied But Unbowed

“Bloodied But Unbowed” è una compilation che raccoglie il meglio dei D.O.A. tra il 1978 e il 1983.
I D.O.A. non sono stati solo il riferimento per la scena Punk Rock canadese, ma rappresentano ancora oggi una delle pietre miliari per la scena Punk mondiale.
Come dimenticare le tante collaborazioni, su tutte quella con Jello Biafra, vocalist dei Dead Kennedy’s, che ha prodotto canzoni irriverenti sino al midollo.

Tornando al disco in questione, in questo CD troverete 19 songs uscite dalla produzione dai primi 3 singoli, 4 EP e 2 album “Something Better Change” e “Hardcore ’81”.
Ai tempi oltre al leader Joey “Shithead” Keithley alla chitarra e voce, militavano nella band Dave Gregg (chitarre), Chuck Biscuits (batteria) e Randy Rampage (basso)

E allora giù con l’opener “New Age”, e via con “The Prisoner”, per arrivare all’inno rivoluzionario “Smash The State”, senza dimenticare “Rich Bitch” e “Slumlord”. L’apocalisse esplode con “World War 3”, “2+ 2” e “The Enemy”. E poi molto altro ancora si ad arrivare al gran finale, che non poteva essere riservato altro che a “D.O.A.”.
Sui D.O.A. si potrebbe scrivere un libro, quindi vi lascio direttamente all’ascolto di questo propedeutico CD…
Voto 8/10

Tracklist:
1 New Age 2 The Prisoner 3 Unknown 4 Smash The State 5 Rich Bitch 6 Slumlord 7 Fuck You 8 I Don’t Give A Shit 9 Waiting For You 10 Whatcha Gonna Do? 11 World War 3 12 2 + 2 13 The Enemy 14 Fucked Up Ronnie 5 Woke Up Screaming 16 001 Loser’s Club 17 13 18 Get Out Of My Life 19 D.O.A.


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: