FLOGGING MOLLY: Drunken Lullabies

FLOGGING MOLLY: Drunken Lullabies
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
FLOGGING MOLLY: Drunken Lullabies

Senza dubbio questo è uno degli album più belli e originali che abbia sentito quest’anno, anno in cui ci hanno terribilmente stufato la trafile di band “emo-depressive” che hanno invaso il mercato indipendente. Questa band proviene dalla californiana e il loro album è prodotto in America dalla “SideOneDummy Records”, la stessa dei Mighty Mighty Bosstones per intenderci, ed è stato ristampato dalla Burning Heart che sta dimostrando sempre più attenzione verso le produzioni di alta qualità. Personalmente sono sempre stato un loro grandissimo fan sin dal primo album “Swagger” e ho sempre ammirato e apprezzato le loro sonorità folk-country/punk che non rientravano in nessun schema e che facevano dell’energia e della originalità il loro punto di forza. Le loro sonorità sono veramente particolari perchè sono riusciti a fondere in un contesto punk e country strumenti come il mandolino, il banjo, bohdran e violino creando melodie tipiche dei saloon del Far-West americano . Anche nel grande calderone musicale che è il Warped Tour sono riusciti a ritagliarsi un loro spazio e attirare su di loro l’attenzione dei kids d’America. Purtroppo in Italia sono ancora degli emeriti sconosciuti ma purtroppo si sà che da noi la qualità non paga (basta fare due strombazzate e spararci sopra un testo demenziale sui cartoon per vendere) e penso non sia necessario fare nomi per farmi capire da voi cari lettori… Chiunque li volesse vedere, ahime ,deve farsi un bel pò di chilometri perchè la data più vicina è in Germania visto che nessun promoter ha avuto il buongusto di portarli nel nostro paese…ma penso ne valga veramente la pena…
Consiglio questo album non solo agli amanti del punk ma anche a tutti coloro che amano la musica di qualità…non quella di Mtv ma quella fatta da artisti con la A altro che maiuscola…
Voto : 9 ½ – Spettacolare
Track List:
1. Drunken lullabies2. What’s left of the flag3. May the living be dead (in our ware)4. If i ever leave this world alive5. The Kilburn high road6. Rebels of the Sacred Heart7. Swagger8. Cruel mistress9. Death Valley Queen10. Another bag of bricks11. The rare ould times12. The sun never shines (on closed doors)
Ps. Da notare la violinista che è una gnocca della madonna!!!


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: