LAGWAGON ..Intervista a Joey Cape!

LAGWAGON ..Intervista a Joey Cape!
A cura di   |     |  
 1 Commento

Il vocalist e songwriter dei Lagwagon farà tappa in Italia per tre date (Milano, Pinarella di Cervia, Livorno) e al suo seguito ovviamente tutta la band. Noi l’abbiamo sentito in vista degli appuntamenti italiani.

joey

Ciao Joey! Iniziamo subito dalle novità. Il nuovo album, Hang, è molto solido e in qualche modo “cupo”. Nei testi sono presenti molte ripetizioni di parole come accountability (responsabilità) e hang.. e l’immagine delle api viene richiamata un paio di volte oltre che nella copertina dell’album. Come sei giunto a questi concetti?

I temi e le parole ricorrenti sono intenzionali. Ho cercato di introdurre artifici letterari per aggiungere una percezione concettuale al disco. Penso che alcune di queste parole abbiano un significato multiplo e possiedono un forte linguaggio figurato, in particolare la parola hang. Le api sembrano essere la rappresentazione migliore dell'”olocausto ambientale”, essendo loro vittime innocenti del comportamento umano. Ci sentiamo talmente autorizzati e al centro di tutto che possiamo a malapena provare empatia per le altre specie. Quando parlo delle api, una specie essenziale per noi, parole come empathy e accountability sono centrali, parole chiave. E l’empatia, la responsabilità e la compassione sono fondamentali per la nostra sopravvivenza. La mia intenzione era scrivere testi che riflettono le mie considerazioni sul mondo in cui deve crescere mia figlia. Fa paura e mi preoccupo per lei.

Cosa dobbiamo aspettarci dalle perfomance live delle nuove canzoni? Ce ne saranno parecchie in scaletta?

Si, penso che al momento stiamo suonando 8 o 9 tracce di Hang nella nostra setlist. Molte di più di quanto abbiamo mai fatto in passato con gli album precedenti. La gente sembra molto contenta di sentire quelle nuove! E a noi certamente piace suonare le nuove canzoni. Penso che i fan si accorgano che ci divertiamo a suonarle e questo crea più energia e sinergia con la folla.

Sono passati 23 anni dal primo album dei Lagwagon: quali sono le principali differenze tra allora e adesso? Il tuo modo di scrivere le canzoni è cambiato coi cambi di line up?

A dire il vero non lo so. Cerco di non pensarci. Immagino che ogni disco abbia un sound un po’ differente perché i dischi rappresentano lo stato corrente della band. Troviamo la nostra identità collettiva collaborando e facendo musica senza troppi calcoli. Duh e Hang sono divisi da così tanti anni e cambi di membri nella band.. Penso probabilmente che siano molto differenti. La band si evolve e i suoi membri si evolvono individualmente.. E’ una sorta di processo naturale. I punti di vista oggettivo e soggettivo stanno interamente agli ascoltatori. Ma non abbiamo altra scelta di trovare un compromesso e il compromesso porta a meno integrità. Credo che l’integrità e la convinzione siano elementi che la gente può sentire o vedere nell’arte.. Non penso di avere un punto di vista soggettivo accurato. Sono troppo dentro alla cosa.

Ho saputo che avete in mente alcuni progetti: un music video, un documentario.. forse nuove canzoni (di già)? Cosa puoi dirci?

Per quanto riguarda le cose buone, sto scrivendo un nuovo album che sarà molto probabilmente un album acustico solista. Odio però dire che gli altri progetti, il documentario e il music video, sono molto frustranti. La band ha girato per un documentario per anni ma quel lavoro si è rallentato fino a fermarsi. Non sono sicuro se lo riprenderemo in mano ancora o meno. Spero di sì!
Originariamente avevamo programmato di fare 3 music video. Fin’ora ne abbiamo fatto uno. I registi con cui abbiamo lavorato sono abbastanza inaffidabili e assenti. Un ragazzo è sparito ora per la seconda volta. Volevo davvero fare i video, e l’intenzione era che la band non ci apparisse.. Mi piace l’idea che sia un altro tipo di lavoro artistico: un bell’esempio sono i primi video dei Tool.
Spero veramente di riuscire a trovare qualcuno per un altro video.. Vedremo. Continueremo a provarci.

Joey, l’anno scorso hai dato il via al tuo progetto One Week Record. Possiamo aspettarci un imminente tour europeo con Chris Cresswell e Brian Whalstrom?

Stiamo cercando di fare un tour europeo nella primavera del 2016.

Lagwagon-Promo-shot

E per quanto riguarda i Bad Astronaut? Il sito dice “coming back soon” e tempo fa hai accennato a del nuovo materiale (nuovo album/raccolta/B-sides e rarità).. noi siamo in attesa!

Ahahah! Ho paura di non avere altro che brutte notizie per te e i tuoi lettori. Mi dispiace. Il sito è solamente un modo per tenere il dominio. Non ho mai né tempo né soldi per pagare qualcuno che lo sviluppi.. E’ frustrante. Dovrebbe dire qualcos’altro oltre che “in arrivo”.. Ahah! Cos’è in arrivo? Dovrebbe solamente dire qualcosa come “Qui giacciono i Bad Astronaut. Una band che ce l’ha quasi fatta”. Ahahah Bè, almeno l’album degli outtakes è reale. Nel tempo ho rilasciato alcune di quelle canzoni. Ce ne sono ancora molte che non sono state ascoltate… Il mio problema per questo progetto è il tempo. In molte parti ha bisogno di un lavoro di rifinitura e sono sempre così impegnato a fare album e tour.. Non sembra che io possa mai trovare il tempo per finirlo. Lo finirò prima o poi, lo prometto. Ma magari voi vorreste smetterla di aspettarlo. Ahahah. Veramente. Scusatemi.

Ora una domanda personale.. come sta la tua voce? Un po’ di anni fa giravano voci su un’operazione chirurgica.. hai avuto bisogno di farla? Possiamo sperare di sentire la tua intensità ancora per molto?

Ultimamente si è rafforzata e sono molto contento. Non ho mai fatto l’operazione, ho scelto un’altra strada. Non ho aperto bocca per due mesi e ho seguito una terapia fisica. Fortunatamente ha funzionato… Da quel momento ho fatto più allenamento e faccio molti riscaldamenti vocali prima di un concerto. Per ora tutto bene.. Hey, guarda un po’, qualche notizia buona! Ahahah

Che ne pensi dei nuovi giorni del vecchio punkrock? Voi, i Rancid, i Good Riddance e i Millencolin state rilasciando nuovi album dopo tanti anni.. è una rinascita o era solo un piccolo riposo?

Non posso parlare per le altre band ma per quanto riguarda i Lagwagon noi siamo vivi e non siamo mai andati realmente in hiatus. Semplicemente non abbiamo sfornato nuova musica per un po’. E’ bello vedere tutte queste band fare nuovi album, specialmente i nostri compagni Good Riddance e Strung Out. Entrambi hanno fatto dei grandi album! Non so.. magari invecchiare è una cosa buona! Ahah

Cosa mi dici riguardo alle nuove band? Hai qualche nuovo nome promettente?

Non so. Non ascolto più nuova musica.. Ahahah. No, non è vero, ma faccio fatica a pensarci quando me lo chiedono. Sto producendo dischi per nuovi artisti. Adoro tutti quelli che ho prodotto ultimamente con One Week Records. Non sono gruppi punk.. solamente grandi song writers che ho conosciuto. Per ora ne ho fatti 6, 2 dei quali devono ancora uscire nei prossimi mesi. Questo sembra un po’ una promozione per la mia etichetta ma amo veramente quegli album.

Grazie Joey! See ya in the pit!

 

Partecipa al contest di Punkadeka.it in collaborazione con Hub Music Factory, in palio i biglietti delle date Italiane dei LAGWAGON

CLICCA QUI PER PARTECIPARE!

LAGWAGON
+FLATLINERS
+ WESTERN ADDICTION
02.04.15 | Alcatraz, Milano
+ Flatliners | evento facebook

03.04.15 | The Cage, Livorno | evento facebook

04.04.15 Rock Planet, Pinarella di Cervia (RA) | evento facebook


Commenti (1)

Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: