OBRINT PASS: Terra

OBRINT PASS: Terra
A cura di   |     |  
 Scrivi un commento!
OBRINT PASS: Terra

In questo periodo sto scoprendo con molta sorpresa e grande piacere una scena musicale che si conosce poco dalle nostre parti che è quella militante Ska iberica. Gli Obrint Pass e sono un vero gruppo ska-punk militante. Non lanciano slogan banali, non se la prendono con nessun politico ma si limitano a fare la loro musica dicendo quello che sentono veramente con parole semplici e nella loro semplicità vi è proprio la loro forza. Musicalmente io li trovo veramente eccezionali, non fanno niente di straordinario e non inventano nulla di nuovo ma il fare quelle cose semplici con convinzione, precisione ed energia li rende veramente formidabili. Riescono ad unire perfettamente le sonorità “in levare” a le classiche accelerazioni punk in uno ska-punk melodico ma mai banale. Menzione particolare all’interno dell’album va alle canzoni “Senze Terra”, “Des de la Nit”, “Avui come ahir”. Il cantato è in catalano e i testi parlano prevalentemente di politica e di società. La grafica dell’album poi merita una menzione particolare perchè è veramente uno degli album più curati che ho visto negli ultimi per quanto riguarda la realtà indipendente. La copertina raffigura una “giovane-donna” alle prese con le asprezze della vita. Uso volutamente l’espressione “giovane donna” poichè a quei bambini purtroppo per regalarci a noi “l’Isola che non c’è” è stata rubata per sempre l’infanzia e la spensieratezza. All’interno nel booklet inoltre vi sono varie citazioni dei maggiori combattenti contemporanei, da Che Guevara al SubComandante Marcos e immagini di lotta e proteste. Una band di sicuro valore che emerge in un panorama in cui è difficile trovare produzioni di qualità o perlomeno che siano degne di nota per qualità ( a buon intenditor poche parole).


Cosa ne pensi?   ...Scrivi il tuo commento!

Per scrivere un commento puoi:
effettuare il Login o registrarti
 
o compila i seguenti campi: